Parma-Juventus: i bianconeri sfoderano l’artiglieria pesante. D’Aversa lancia Gervinho ?

Pubblicato il autore: Lorenzo C Segui

Cristiano Ronaldo – Foto Getty Images© scelta da SuperNews

Cresce l’attesa per l’anticipo di questa sera, ore 20:30, che metterà di fronte Parma e Juventus al “Tardini“. Stadio dei ducali completamente esaurito in ogni ordine di posto per l’arrivo di Cristiano Ronaldo in Emilia. Il match tra gialloblù e bianconeri non è mai una sfida banale, bensì rievoca piacevoli ed indimenticabili ricordi del passato, quando tale match metteva in ballo la conquista dello scudetto. Ora lo scenario è decisamente differente. La Vecchia Signora giunge a Parma con la forza e la consapevolezza di essere la squadra da battere in questo torneo, forte dei sette titoli consecutivi di campione d’Italia, i gialloblù, invece,nelle vesti di neopromossa, tenteranno di mettere in difficoltà la banda di Allegri, attraverso una prestazione coraggiosa e intraprendente.

Leggi anche:  Ziliani, altro attacco a Cristiano Ronaldo: "Prima ha fatto licenziare Allegri, poi con Sarri e Pirlo..."

La Juventus arriva a quest’appuntamento da prima della classe, a punteggio pieno, dopo aver sconfitto Chievo e Lazio, mentre il Parma ha un solo punto all’attivo, frutto del pareggio interno, alla prima giornata, con l’Udinese. Da cancellare, invece, la performance di otto giorni fa al “Dall’Ara” contro la Spal, con i ducali sconfitti per 1-0 a margine di un match che ha messo in luce qualche lacuna di troppo da parte di Inglese e compagni. Nel frattempo, nella giornata di ieri, consuete conferenze stampa della vigilia da parte dei due allenatori, Allegri e D’Aversa.

Ecco di seguito alcuni dei passaggi fondamentali espressi dall’allenatore dei bianconeri: “Ci sono tante partite, domani sarà l’ultima di questo mini-ciclo. Poi dopo la sosta dovremo essere tutti in condizione. Nel calcio contano due cose: correre e vincere le partite. Il resto sono chiacchiere, dobbiamo portare alla società dei risultati. Ronaldo sta bene e si allena bene. Ieri era arrabbiato perché ha vinto la Champions segnando 15 gol e non ha ricevuto il premio come miglior calciatore della scorsa edizione. Questo dimostra quanto lui continui a lavorare e a voler essere sempre il migliore“.

Leggi anche:  Zlatan Ibrahimovic, nessuna violazione della zona rossa: ecco cosa è successo veramente

Dalle parti di Collecchio, invece, queste le affermazioni più interessanti rilasciate dal tecnico abruzzese, Roberto D’Aversa: “Abbiamo preparato questa partita in base ai punti di forza della Juventus, loro sono molto forti tra le linee e nel palleggio. Non è un problema di modulo ma di interpretazione dello stesso. Grassi? Dobbiamo valutare, ha chiuso con i crampi al polpaccio la gara con la Spal“.

Spostando le attenzioni sulle probabili formazioni, l’allenatore gialloblù potrebbe affidarsi al 4-3-3 con Sepe in porta, Iacoponi e Gobbi esterni difensivi, mentre la coppia centrale sarà composta da Bruno Alves e Gagliolo. A centrocampo fiducia a Rigoni, Stulac e Barillà, in attacco Inglese dovrebbe essere supportato ai lati da Grassi e Gervinho.

Allegri, invece, potrebbe optare per il 4-2-3-1: Szczesny tra i pali, Cuadrado occuperà la corsia di destra, mentre Alex Sandro agirà sul fronte sinistro. Il tandem centrale di difesa sarà formato da Chiellini e Bonucci. La mediana dovrebbe essere presidiata da Pjanic ed Emre Can, mentre Douglas Costa, Dybala e Mandzukic fungeranno da trequartisti, alle spalle dell’unica punta Cristiano Ronaldo. L’arbitro designato per dirigere il match è il signor Daniele Doveri della sezione di Roma.

  •   
  •  
  •  
  •