Spal-Atalanta 2-0, Petagna show: è la rivincita dell’ex

Pubblicato il autore: Lorenzo C Segui

Spal – Foto Getty Images© per
SuperNews

Serata di gala in casa Spal. Oltre a festeggiare l’esordio del nuovo “Paolo Mazza“, rinnovato nella struttura ed ampliato sino a raggiungere oltre 16.000 posti, la banda guidata da Leonardo Semplici ha regalato una gioia indescrivibile ai propri sostenitori, superando per 2-0 l’Atalanta, grazie ad una doppietta dell’ex orobico Andrea Petagna.

La squadra biancoazzurra ha sfoderato una prestazione assai convincente, l’ennesima in questo avvio di stagione. Fraseggi interessanti, ottima organizzazione di gioco, atteggiamento propositivo ed altresì attento in difesa, ed uno spiccato spirito offensivo in grado di mettere in difficoltà la retroguardia atalantina. Dopo un primo tempo disputato a buoni livelli, gli estensi hanno preso il largo nella ripresa, come detto, per via dell’imperdonabile killer instinct di Petagna, uno che in estate ha lasciato Bergamo non senza sassolini nelle scarpe. Prima al 50′, in occasione di un tap-in ravvicinato, e poi al 56′, sfoderando una conclusione insidiosa, leggermente deviata da Toloi, ha messo in ginocchio i suoi vecchi compagni di squadra, non lesinando esultanze cariche di rivincita.

Leggi anche:  Telecronisti Serie A, 31.a giornata: il palinsesto di Sky e DAZN

Il proseguo del match, poi, è scivolato via mettendo in evidenza una Spal intelligente, ben disposta tra i reparti e che ha rischiato ben poco dinnanzi ai tentativi, poco proficui, da parte della Dea di acciuffare il pareggio. Al triplice fischio finale salta agli occhi il dato indiscutibile che vede gli uomini di Leonardo Semplici posizionati al secondo posto, a quota 9, a pari punti con il Napoli, a tre lunghezze di distanza dalla Juventus, e con lo scettro, assieme alla Sampdoria, di miglior difesa del torneo con un solo gol al passivo.

L’obiettivo principale resta indiscutibilmente la salvezza, ma proseguendo di questo passo, gli emiliani potranno raggiungerla con largo anticipo e senza particolari patemi. Intervistato al termine del match, queste le dichiarazioni più importanti rilasciate dall’allenatore dei biancoazzurri, Leonardo Semplici: “Queste partite per noi sono esami importanti, tutta la squadra è migliorata ma bisogna rimanere con i piedi per terra: l’obiettivo rimane la salvezza. Questo nuovo stadio è davvero bello, ha un tifo eccezionale e già negli anni passati ci ha spinto nei momenti sia belli che brutti. Sono contento per la prestazione di carattere e personalità. Non era facile contro l’Atalanta che aveva voglia di rivalsa, abbiamo tenuto bene il campo per 90′, dimostrando di avere una consapevolezza diversa allo scorso anno, c’erano tanti esordienti, me compreso. Proponiamo un calcio più offensivo e propositivo, non riusciremo sempre a farlo ma deve essere la nostra identità“.

Leggi anche:  Sky o DAZN? Ecco dove vedere Torino-Roma in tv e in streaming, 31^ giornata Serie A

Infine un giudizio rivolto ad Andrea Petagna, match winner della serata: “E’ arrivato qui con buoni propositi, ha grandi qualità fisiche e tecniche e cerchiamo di tenerlo più vicino alla porta“.

  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: ,