Juventus-Genoa: Dybala non preoccupa, Bernardeschi si candida per una maglia da titolare

Pubblicato il autore: Lorenzo C Segui

Federico Bernardeschi – Foto Getty Images© per SuperNews

I bianconeri proseguono il loro intenso lavoro presso il centro sportivo de “La Continassa” in vista della sfida di sabato, alle ore 18, contro il Genoa. Nella giornata di ieri, la Juventus ha disputato un’amichevole contro la compagine di serie D del Chieri, vincendo con il punteggio di 2-1, con Cristiano Ronaldo puntualmente in gol.

Dal punto di vista degli indisponibili, la situazione sorride alla Vecchia Signora, considerando che De Sciglio sia tornato a lavorare in gruppo al pari di Rugani, assente, quest’ultimo, nell’ultima gara di campionato contro l’Udinese, mentre Spinazzola sta accelerando i tempi al fine di farsi trovare pronto in vista del debutto in maglia bianconera. Le condizioni fisiche di Dybala, uscito anzitempo martedì sera durante il “Superclasico” tra Argentina e Brasile, non destano particolari preoccupazioni. Con ogni probabilità, quest’oggi, la “Joya” si sottoporrà ad ulteriori controlli sul ginocchio destro, ma non è da escludere che possa far parte dei convocati per la sfida contro il Grifone.

Pienamente recuperato, invece, Douglas Costa, il quale ha superato brillantemente il problema al flessore della coscia destra. Scontata, altresì, la maxi squalifica di quattro giornate a seguito della reazione scomposta avuta nei confronti di Di Francesco durante il match contro il Sassuolo dello scorso 16 settembre, il brasiliano è nuovamente abile e arruolabile al fine di scorrazzare lungo il versante di destra del tridente avanzato.

Leggi anche:  Moggi: "La Juve non ha mai alterato i risultati, lo hanno fatto le altre squadre. L'Inter senza Conte..."

Allegri, però, non sembra intenzionato a volerlo rischiare dal primo minuto, motivo per cui salgono le quotazioni di vedere il tridente composto da Cristiano Ronaldo, Mandzukic e Bernardeschi opposto alla retroguardia rossoblù del Genoa. I calciatori impegnati con la nazionale italiana, sia maggiore che Under 21, ossia Perin, Bonucci, Chiellini, Kean e per l’appunto Bernardeschi si sono riaggregati in gruppo a partire dalla giornata di ieri, quest’oggi sarà il turno di Pjanic, in attesa che anche i sudamericani tornino a correre sul rettangolo verde de “La Continassa“.

I bianconeri si apprestano ad affrontare ventidue giorni ad alta intensità: Genoa, Empoli, Cagliari e Milan in campionato, con lo scopo di consolidare la leadership e di prolungare, il più a lungo possibile, la striscia di vittorie consecutive, mentre in Champions League, la banda guidata da Massimiliano Allegri sarà attesa dal doppio confronto contro il Manchester United di Mourinho e Pogba, avversario dall’andamento altalenante ma pur sempre da affrontare con le dovute cautele. In Europa conquistare almeno quattro punti sui sei a disposizione al cospetto dei Red Devils significherebbe ipotecare l’accesso agli ottavi di finale come prima della classe nel girone H. Sta per arrivare il primo momento clou della stagione e la truppa bianconera vorrà farsi trovare pronta, proseguendo lungo la scia, alquanto positiva, di quest’avvio decisamente scoppiettante.

  •   
  •  
  •  
  •