Milan, Higuain:” Sono venuto al Milan per portarlo in alto. Derby? Possiamo battere l’Inter”

Pubblicato il autore: Lorenzo C Segui

Gonzalo Higuain – Foto Getty Images© selezionata da SuperNews

Un Higuain ruggente, quello intervistato ieri da Sky Sport 24. L’attaccante argentino, reduce da 4 centri in campionato e 2 in Europa League, ha voglia di ben apparire nella prestigiosa vetrina del derby di Milano, in programma domenica alle ore 20:30. Il “pipita” ha rilasciato interessanti dichiarazioni in merito alla scelta di esser approdato, in estate, in rossonero, elogiando il tecnico Gattuso, che a suo dire rispecchi, per molti versi, Maurizio Sarri, suo mentore ai tempi del Napoli.

A seguire non ha disdegnato alcune affermazioni in vista della stracittadina contro i “cugini” nerazzurri, per poi sottolineare gli obiettivi di squadra ed individuali che Higuain si è posto. Un “pipita“, quindi, a 360 gradi, voglioso di dare il massimo con addosso la casacca del “diavolo“, conducendo il Milan verso importanti traguardi, sia in campionato, con la conquista di un piazzamento in Champions, che oltre i confini nazionali, issandosi il più avanti possibile in Europa League.

Leggi anche:  Calciomercato Inter: quale sarà il futuro di Stefano Sensi?

Queste le parole pronunciate dal numero 9 rossonero:” Penso che il Milan abbia tanti margini di crescita e giochi un bel calcio. Gattuso ha un’idea che a me piace molto, che è quella di giocare sempre. Qualche volta si prende il rischio ma la squadra propone sempre gioco e quando si ha l’iniziativa tutto il tempo e si commette un errore, questo non mi fa arrabbiare“. Sulla scelta di essere approdato sulla sponda rossonera di Milano, queste le dichiarazioni pronunciate dal “pipita“:” Non devo riscattarmi né dimostrare niente a nessuno, sono in Europa da 12 anni, devo mostrare solo il meglio di me. Sono venuto al Milan per portare questa squadra in alto, è questo ciò che provo ed è questa la nostra sfida, individuale e di gruppo“.

Leggi anche:  Eriksen, l'agente racconta: "Christian non molla"

Sugli obiettivi della compagine allenata da “Ringhio” Gattuso, questo il suo pensiero:” Tutti devono essere nostri obiettivi, ogni competizione che giochiamo dobbiamo provarla a vincere“. Sul derby:” Possiamo battere l’Inter perché siamo una buona squadra e non siamo inferiori a nessuno. Non sento pressioni in queste situazioni, sono le sfide che preferisco giocare“.

Infine un confronto tra il suo ex allenatore nel Napoli, Maurizio Sarri, e l’attuale mister del Milan, Gennaro Gattuso, due personaggi a confronto:” Con Sarri sono migliorato, ho fatto 36 gol in serie A in modo naturale. Mi ha fatto giocare con tranquillità e senso di responsabilità, ha fatto esprimere il meglio di me. E’ una persona che mi ha trasmesso molto a livello emotivo e Gattuso gli somiglia molto, anche lui prova a farmi rendere al meglio e sono felice, sto aiutando la squadra, è stata una bella esperienza venire qua e trovarlo come allenatore“. Higuain crede nelle potenzialità del gruppo rossonero e l’Inter è avvisata: il derby, per il “pipita“, è già iniziato.

  •   
  •  
  •  
  •