Milan-Sampdoria: Gattuso si gioca la panchina affidandosi alla coppia Cutrone-Higuain.

Pubblicato il autore: Lorenzo C Segui

Patrick Cutrone – Foto Getty Images© per SuperNews

Cresce l’attesa per la sfida di quest’oggi, alle ore 18, tra Milan e Sampdoria. Gara dall’elevata posta in palio soprattutto per i rossoneri e in particolar modo per il tecnico Gennaro Gattuso. Il “diavolo” è reduce dalla sconfitta nel derby e dal ko in Europa League ad opera del Betis Siviglia. In classifica, Higuain e compagni, stazionano al dodicesimo posto con 12 punti all’attivo, seppur con una gara in meno, ovvero quella contro il Genoa, in programma mercoledì 31 ottobre. La posizione di “Ringhio” è traballante. Il tecnico calabrese è sulla graticola, nonostante le rassicurazioni da parte della dirigenza milanista, per bocca del responsabile dell’area tecnica, Leonardo. Un ko contro i blucerchiati acuirebbe ancor di più la crisi di gioco e risultati, con Gattuso che potrebbe essere al capolinea.

Leggi anche:  Donnarumma-Psg: è quasi fatta

La Sampdoria, invece, giunge a quest’appuntamento galvanizzata dal quinto posto in classifica, a quota 15. Il Doria è reduce da quattro risultati utili consecutivi e lontano dal “Ferraris” ha inanellato due vittorie, un pareggio ed un solo ko, alla prima giornata contro l’Udinese. Inoltre, la banda guidata da Marco Giampaolo, detiene con orgoglio lo scettro di miglior difesa del campionato con soli 4 gol al passivo. Un avversario, quindi, tutt’altro che agevole per un Milan che non può permettersi il lusso di perdere ulteriori punti per strada, avvolto in un trend che va invertito, onde evitare un cambio di guardia in panchina.

Dirottando le attenzioni sulle probabili formazioni che scenderanno in campo, Gattuso pare intenzionato a mutare modulo rispetto alle precedenti uscite, affidandosi al 4-4-2: Donnarumma in porta, Calabria a destra, Ricardo Rodriguez a sinistra. Centralmente spazio al duo Romagnoli-Musacchio. La mediana sarà presidiata da Biglia e Bonaventura, mentre sulle fasce agiranno Suso e Laxalt. Il tandem d’attacco sarà formato da Cutrone e il “pipita” Higuain.

Leggi anche:  Eriksen: "Sto bene, spero di tornare presto"

Giampaolo, invece, confermerà il collaudato 4-3-1-2 con Audero tra i pali, Bereszynski e Murru esterni di difesa. Il duo centrale sarà composto da Tonelli e Andersen. A centrocampo agirà il trio Praet, Ekdal, Barreto, mentre Ramirez fungerà da trequartista a supporto del tandem d’attacco formato da Quagliarella e Defrel. L’arbitro designato per dirigere la sfida è il signor Fabio Maresca della sezione di Napoli.

  •   
  •  
  •  
  •