Udinese, Julio Velazquez:” Dobbiamo fare punti ma il calendario non ci aiuta”

Pubblicato il autore: Lorenzo C Segui

Julio Velazquez – Foto Getty Images© selezionata da SuperNews

Udinese al lavoro in vista della ripresa del campionato. Ieri pomeriggio, la compagine friulana guidata dal tecnico spagnolo, Julio Velazquez, si è imposta in amichevole, alla “Dacia Arena“, contro la squadra slovena dell’NK Bravo attraverso il punteggio di 2-1, grazie alle reti messe a segno da Pussetto e dal Primavera Bobic.

I bianconeri sono al momento appaiati al quindicesimo posto in classifica con 8 punti all’attivo. De Paul e compagni sono reduci da tre ko consecutivi, di cui due casalinghi contro Lazio e Juventus, non assaporando il gusto della vittoria dallo scorso 23 settembre, ossia dal colpo esterno in casa del Chievo. Oltre a ciò, il calendario non sorride ai bianconeri, i quali ospiteranno nelle prossime tre sfide: Napoli, Milan e Roma, intervallate dai match in trasferta al cospetto di Genoa ed Empoli, un tour de force, quindi, impegnativo e per molti versi proibitivo, in cui la banda guidata da Velazquez dovrà mostrare coraggio, intraprendenza e sfrontatezza per non uscire dal rettangolo di gioco con zero punti in tasca.

Leggi anche:  Probabili formazioni Sassuolo-Fiorentina: ecco le scelte di De Zerbi e Iachini

Nel frattempo, intervistato da Sky Sport 24, l’allenatore dei bianconeri ha rilasciato interessanti dichiarazioni sullo stato attuale della squadra, sulle convocazioni di Lasagna e De Paul da parte rispettivamente della Nazionale italiana e quella argentina, senza disdegnare un commento sui prossimi impegni che dovrà affrontare l’Udinese, tornando, altresì, a parlare dell’ultima gara disputata, ossia quella persa per 0-2 al cospetto della corazzata Juventus.

Ecco un estratto delle affermazioni principali:” Abbiamo tanti  calciatori in nazionale ma questa partita è stata importante per dare spazio a chi ha giocato di meno in campionato. Vincere fa sempre bene, oggi potevamo fare otto o nove gol ma ciò che contava era mettere minuti nelle gambe di tutti i nostri calciatori. Speriamo che la prossima settimana i ragazzi impegnati in nazionale tornino senza infortuni, perchè abbiamo impegni molto difficili“. Aggiungendo: “ Le convocazioni di Lasagna e De Paul? E’ una chiamata importante per loro, per la società, per lo staff: sono molto soddisfatto, vuol dire che stiamo facendo un buon lavoro“.

Leggi anche:  Sky o DAZN? Ecco dove vedere Torino-Roma in tv e in streaming, 31^ giornata Serie A

Per poi concludere: “Non è facile fermare la Juve, è la migliore del campionato: credo che dopo l’arrivo di Ronaldo possa vincere la serie A e anche la Champions: questa Juve ha fame di vittorie, l’acquisto di Cristiano ha aiutato tantissimo. Ora dobbiamo fare punti contro tutti, questo è l’obiettivo. Abbiamo fatto prestazioni positive in quasi tutta la stagione, siamo una squadra giovane e in crescita, ci serve ancora tanto tempo. Abbiamo affrontato avversari di livello finora, del nostro reale campionato ci siamo misurati solamente con Chievo, Parma e Bologna. Per me va bene così, il mio pensiero è sempre molto positivo. Ora abbiamo un calendario molto difficile“.

  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: