Udinese-Juventus: bianconeri insaziabili, sanno solo vincere

Pubblicato il autore: Lorenzo C Segui

Cristiano Ronaldo – Foto Getty Images© scelta da SuperNews

La Juventus è un rullo compressore. La banda guidata da Massimiliano Allegri con il successo rimediato per 0-2 alla “Dacia Arena” di Udine, conquista l’ottava vittoria consecutiva su otto gare disputate in campionato, consolidando la leadership in classifica con 24 punti all’attivo, detenendo, altresì, lo scettro di miglior attacco in A con 18 centri realizzati. Se a questi trionfi sommiamo anche i due rimediati in Champions League, contro Valencia e Young Boys, utili per stazionare al primo posto nel girone H, si può chiaramente dichiarare che l’avvio di stagione della Vecchia Signora sia a dir poco scoppiettante ed esaltante. La performance sciorinata, ieri pomeriggio, contro l’Udinese ha messo in mostra una squadra, quella juventina, compatta, organizzata tra i reparti, famelica e determinata. Ingredienti essenziali per mantenere vive le ambizioni di una compagine che in questa stagione vorrà fare incetta di titoli.

Leggi anche:  Probabili formazioni Inter Cagliari: Sanchez supera Lautaro?

Il 4-3-1-2 si calza a pennello sulle caratteristiche e le qualità degli interpreti scesi in campo. Cristiano Ronaldo, oltre al gol realizzato, ha sfoderato una prestazione di sostanza, prodigandosi per i suoi compagni, senza lesinare conclusioni personali, prontamente sventate da un attento Scuffet. Encomiabile la performance di Joao Cancelo, moto perpetuo sia sul versante di destra che di sinistra. Il portoghese ha scodellato l’assist vincente in occasione della rete del vantaggio bianconero griffata da Bentancur. Oltre a ciò è apparso assolutamente infaticabile, sfiorando la marcatura personale, se solo la traversa non gli avesse negato la gioia del gol.

La retroguardia dei campioni d’Italia in carica ha concesso ben poco agli avversari, i quali si sono resi realmente pericolosi solamente in due circostanze: con il palo scheggiato da Barak ed un tentativo di Lasagna sventato sulla linea di porta da Alex Sandro. Per il resto Chiellini e Bonucci sono apparsi un muro invalicabile e Szczesny è rimasto, sostanzialmente, inoperoso per l’intero arco del match. Juventus,quindi, in pieno controllo della gara e che ha fornito l’indiscutibile sensazione di superiorità non solo nei confronti dell’Udinese ma di molte altre avversarie che incontrerà nell’arco di questa stagione. I bianconeri potranno superare il record dei 102 punti siglato da Antonio Conte al termine del campionato 2013/2014? E’ molto probabile che ciò avvenga, considerando la forza e l’ineguagliabile spinta d’urto dimostrata sino ad ora da Cristiano Ronaldo e compagni.

Leggi anche:  Serie A, dove vedere Roma Bologna: diretta tv e streaming

Nel frattempo, intervistato al termine della gara, queste le considerazioni rilasciate dal tecnico Massimiliano Allegri, visibilmente soddisfatto:” Abbiamo lavorato per fare un inizio così. All’inizio questa gara non è stata facile, ma abbiamo giocato una delle migliori partite se non la migliore dal punto di vista tecnico. La squadra ha mostrato grande maturità. Bisogna lavorare su noi stessi, i ragazzi lo sanno. Contro il Napoli abbiamo fatto un pò di confusione in superiorità numerica, da lì siamo ripartiti per migliorare. Stiamo migliorando anche nel fatto di avere meno fretta, di girare meglio la palla“.

  •   
  •  
  •  
  •