Inter forza 5: annichilisce il Genoa e continua la rincorsa alla Juventus

Pubblicato il autore: Lorenzo C Segui

Matteo Politano – Foto Getty Images© scelta da SuperNews

Inter in forma straripante. E’ questo il giudizio che emerge dopo la straordinaria vittoria rimediata ai danni del Genoa per 5-0. Famelici e propositivi, i nerazzurri occupano il secondo posto, in coabitazione con il Napoli, a quota 25, distanti sei punti dalla Juventus capolista. Miglior difesa del campionato con soli 6 gol al passivo, l’Inter sta palesando evidenti progressi rispetto alla passata stagione.

Sette vittorie consecutive, 16 reti segnate, 2 subite, questo è il trend inanellato a partire dalla quinta giornata, a testimonianza degli imponenti passi in avanti rispetto all’inizio di stagione assai stentato. Inutile nascondersi, l’Inter è tra le maggiori indiziate nel rivestire i panni di anti-Juve. Di scudetto nessuno vuol sentirne parlare, ma indubbiamente la Beneamata in quanto ad organizzazione e potenzialità possieda tutte le carte in regola per tenere testa ai campioni d’Italia in carica, oltre che per duellare con il frizzante Napoli di Carlo Ancelotti.

Leggi anche:  Serie A femminile: la nuova stagione parte il 29 agosto

La sfida di ieri pomeriggio davanti ad un “San Siro” stracolmo, con circa 70.000 spettatori, ha messo in mostra un’Inter che nonostante l’ampio turnover in vista della sfida di Champions League, in programma martedì sera, contro il Barcellona, sia riuscita ad annichilire un Genoa timido e rinunciatario, mettendo in risalto individualità che fino a poco tempo apparivano essere semplici “desaparecidos“. Sugli scudi Gagliardini, schierato dal primo minuto al posto di Vecino, autore di una doppietta. Non da meno il portoghese Joao Mario, il quale dopo esser stato ripescato lunedì scorso nel match contro la Lazio, al cospetto del Grifone è salito in cattedra scodellando due assist decisivi e timbrando il cartellino, in occasione del provvisorio 4-0.

Note di merito anche per Politano, artefice della rete del raddoppio nerazzurro e costante spina nel fianco per la retroguardia rossoblù, e Nainggolan, ritornato in campo negli ultimi minuti dopo l’infortunio subito nel derby, ed immediatamente prolifico sotto porta, mettendo a segno il gol del definitivo 5-0.

Leggi anche:  Zhang conferma tutta la dirigenza: Marotta e Ausilio fino al 2024

La retroguardia non scricchiola e non dà segnali di cedimento, con De Vrij e Skriniar pilastri insormontabili, mentre in attacco Lautaro Martinez non ha approfittato al meglio della chance concessagli dal tecnico di Certaldo, il quale ha donato un turno di riposo all’onnipresente Mauro Icardi. L’Inter è in ascesa e sembri proprio che abbia tratto beneficio dall’unico ko rimediato nelle ultime nove gare disputate, ossia quello al “Camp Nou” contro il Barca, mettendo in evidenza una personalità ed un atteggiamento che lascia ben sperare per il futuro.

Intervistato al termine del match, questa l’analisi da parte di Luciano Spalletti:” Abbiamo subito avuto un ottimo impatto sul match, la squadra si è comportata alla grande, con un atteggiamento importante. La cosa che mi dà più soddisfazione è vedere i 70.000 accorsi allo stadio , ci hanno dato sempre fiducia, evidenziano l’amore per questi colori. Noi dobbiamo meritare i loro applausi, oggi lo abbiamo fatto e mi fa davvero felice“.

  •   
  •  
  •  
  •