L’Inter che stende il Frosinone ha il doppio volto di Keita e Lautaro Martinez

Pubblicato il autore: Lorenzo C Segui

Keita Balde – Foto Getty Images© scelta da SuperNews

Turnover obbligato per via dei precedenti impegni di alcuni calciatori nerazzurri con le rispettive nazionali e in vista delle prossime gare insidiose contro Tottenham e Roma? Nessun problema, l’Inter sa come vincere e cancella definitivamente l’amara sconfitta di due settimane fa rimediata all'”Atleti Azzurri d’Italia” di Bergamo. La Beneamata supera per 3-0 il Frosinone grazie alla doppietta di Keita e al gol di Lautaro Martinez, salendo a quota 28, provvisoriamente a braccetto con il Napoli, impegnato oggi pomeriggio contro il Chievo. Per la banda guidata da Luciano Spalletti si tratta dell’ottavo successo nelle ultime nove gare disputate in serie A, con la difesa che non ha subito reti per la sesta volta in questo campionato.

Leggi anche:  Il pacchetto difensivo per l'Inter di Inzaghi è quasi pronto

Come detto in precedenza, a causa degli infortuni di Vrsaljko e Dalbert, la squalifica di Brozovic e la stanchezza di alcuni calciatori reduci da trasferte dispendiose con le rispettive nazionali, Spalletti ha dovuto ridisegnare l’undici titolare, schierando un’inedita coppia di mediani composta da Gagliardini e Borja Valero, per poi concedere fiducia a Keita sulla trequarti e Lautaro Martinez nelle vesti di punta centrale, permettendo, così, ad Icardi di riposare un pò. Ed è proprio da Keita e Lautaro che sono giunte le risposte migliori per Luciano Spalletti. L’attaccante senegalese ha vissuto una serata di grazia realizzando una doppietta e servendo l’assist per “il Toro“. Martinez, da parte sua, ha messo a segno, di testa, il gol del provvisorio 2-0, bissando la rete realizzata lo scorso 29 settembre contro il Cagliari.

Leggi anche:  Tutte le strade portano a Parigi. O forse no?

La sfida con il Frosinone, ha messo in evidenza un Inter ottimamente organizzata e costantemente in controllo del match. Solamente ad inizio ripresa, i padroni di casa hanno sofferto un pò l’atteggiamento sfrontato degli avversari, i quali hanno sfiorato la rete con Ciofani, per il resto Keita e compagni hanno dimostrato maggior autorevolezza e qualità, creando svariate opportunità per rimpinguare il bottino. In vista del decisivo impegno in Champions League contro il Tottenham, in programma mercoledì 28 novembre, il tecnico di Certaldo ha ricevuto conferme positive da coloro che giocano meno, a testimonianza che il gruppo nerazzurro remi dritto, in maniera compatta, verso traguardi prestigiosi.

I prossimi appuntamenti in campionato, invece, metteranno di fronte Roma e Juventus, test assai impegnativi, da affrontare in trasferta, in cui oltre al valore tecnico della squadra, un ruolo assai determinante lo giocherà l’aspetto mentale e la personalità, al fine di conoscere il reale grado di maturità. Superare il Frosinone è nelle corde dei nerazzurri, discorso diverso se dinnanzi a loro vi saranno compagini altamente attrezzate come Tottenham, Roma e Juve per l’appunto. La vittoria di ieri è assai utile per fare il pieno di ottimismo ed autostima in vista delle prossime gare, dimenticando, così, la fragorosa battuta d’arresto subita contro l’Atalanta che più di qualche perplessità aveva sollevato.

  •   
  •  
  •  
  •