Serie A, Nel nubifragio di Genova è il Napoli a saper galleggiare

Pubblicato il autore: Lorenzo C Segui

Fabian Ruiz – Foto Getty Images© scelta da SuperNews

Il Napoli non sbaglia un colpo, anche quando sembrino esserci tutte le condizioni per compiere un passo falso. Ieri sera, sotto la pioggia battente caduta su Genova ed un terreno di gioco al limite della praticabilità, gli uomini guidati da Carlo Ancelotti sono riusciti ad evitare un clamoroso ko, avendo la meglio sul Grifone, all’86’, grazie ad una sfortunata autorete griffata da Biraschi. A seguito di questa vittoria per 1-2, i partenopei stazionano, momentaneamente, da soli, al secondo posto, con 28 punti all’attivo, in attesa che l’Inter scenda in campo quest’oggi, alle 12:30, contro l’Atalanta.

Gli azzurri si portano, quindi, a meno tre dalla Juventus capolista, impegnata questa sera nel big match contro il Milan, centrando l’ottavo risultato utile consecutivo tra campionato e Champions League. Il Napoli conquista, altresì, la quarta vittoria lontano dal “San Paolo“, detenendo, inoltre, lo scettro di miglior attacco del torneo con 26 centri realizzati. Numeri e trend ampiamente positivi che testimoniano l’imponenza e la spiccata organizzazione di gioco che sta premiando l’ottimo lavoro, sin qui svolto, dal tecnico emiliano.

Leggi anche:  Eriksen: "Sto bene, spero di tornare presto"

La gara del “Ferraris” ha messo in mostra un Napoli indomito che con gli ingressi in campo di Mertens e Fabian Ruiz, ad inizio ripresa, sia riuscito a sovvertire lo svantaggio maturato nella prima frazione di gara, con il gol messo a segno da Kouame, al 20′. Precedentemente gli azzurri avevano sfiorato la rete con Insigne, il cui tiro si è stampato sul palo, e a seguire con un tentativo griffato da Zielinski, ma è solo nel secondo tempo che i partenopei hanno completamente cinto d’assedio la metà campo di un Genoa, per nulla affatto arrendevole, pareggiando, al 62′, con Fabian Ruiz, impeccabile nel capitalizzare al meglio un astuto assist di Mertens, per poi mettere la freccia, come detto, all’86’, con l’autorete di Biraschi, propiziata dagli sviluppi di un calcio di punizione battuto da Mario Rui.

Nonostante il diluvio abbattutosi sul capoluogo ligure che ha spinto l’arbitro Abisso ad interrompere il match per circa un quarto d’ora, nella ripresa, e le conseguenti condizioni del terreno di gioco, alquanto scivoloso, ciò non ha impedito al Napoli di conquistare l’intera posta in palio, a margine di un match assai complicato e scorbutico.

Leggi anche:  Eriksen: "Sto bene, spero di tornare presto"

Gli azzurri hanno ribadito ulteriormente di essere una seria candidata ad assumere il ruolo di anti-Juve nella corsa scudetto, dimostrando, altresì, un atteggiamento ed un’intraprendenza che sta portando i suoi frutti anche in ambito europeo, vista la vittoria rimediata al cospetto del Liverpool e il doppio pareggio contro il Paris Saint-Germain, che hanno spinto gli uomini di Carlo Ancelotti ad occupare il primo posto nel girone C, a pari merito con il Liverpool, nutrendo più di una semplice speranza al fine di approdare agli ottavi di finale. Il Napoli non affoga a Marassi e le dirette concorrenti sono avvisate.

  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: ,