Roma, Justin Kluivert:”Mi ispiro a mio padre, ma il mio idolo è Cristiano Ronaldo”

Pubblicato il autore: Lorenzo C Segui

Justin Kluivert – Foto Getty Images© scelta da SuperNews

La Roma può contare sul talento e sulle indiscutibili doti di Justin Kluivert, giovane attaccante esterno olandese, classe 1999, giunto in estate dall’Ajax. Tra le fila dei “Lancieri“, il numero 34 giallorosso ha collezionato 56 presenze complessive impreziosite da 13 reti, mentre in questi primi mesi all’ombra del Colosseo, lo score personale parla di 6 apparizioni, tra campionato e Champions League, ed una rete all’attivo, messa a segno contro il Viktoria Plzen.

Classe cristallina e potenzialità funambolica, Kluivert, di recente capitano nella Nazionale orange Under 21, ha rilasciato un’interessante intervista su Sky, in cui ha svelato chi sia il suo modello di calciatore, senza nascondere una particolare predilezione per Cristiano Ronaldo. Ha poi raccontato di esser stato accolto ottimamente da tutta la squadra, dal d.s. Monchi e da mister Di Francesco, rivelando di aver ricevuto un sms di benvenuto da parte di Daniele De Rossi il giorno in cui è stato ingaggiato dal club capitolino. Infine ha parlato delle prossime sfide che attendono la Roma, a partire da quella di domani pomeriggio contro l’Udinese.

Queste le affermazioni principali rilasciate da un Justin Kluivert tintosi di biondo:”Mio padre è senza dubbio il mio idolo, ma mi sono ispirato anche a Cristiano Ronaldo perché lui vive per il calcio e io guardo a questo tipo di campioni. Papà mi ha detto che il calcio italiano è difficile, ma ti rende più forte. Mi ha spiegato che la competizione è molto alta. In questi mesi ho imparato tanto anche fuori dal campo, perché vivo da solo“.

Leggi anche:  Roma, al via l'accelerata per l'attaccante svedese

Per poi aggiungere:” Il mio bilancio fin qui è molto buono. Sono molto contento, ogni giorno mi godo di più quello che sto vivendo. Non vedo l’ora di scoprire il futuro“. Infine parlando delle prossime gare da affrontare, Kluivert junior si esprime così:” Con l’Udinese sarà una partita importante, loro sono una buona squadra ma se giochiamo bene possiamo vincere, è una grande partita per noi. Il Real Madrid? Tutti devono avere paura di noi in casa nostra. Sono curioso del risultato e possiamo vincere con il gruppo“.

Queste le parole pronunciate in inglese da Justin Kluivert, calciatore duttile e moderno, che sta crescendo in fretta, dopo un breve periodo vissuto nella Capitale in compagnia di sua madre, e che si augura di far frutto dei consigli di suo padre, Patrick, vecchia conoscenza del calcio italiano, avendo trascorso un’esperienza in agrodolce tra le fila del Milan, nella stagione 1997/1998, conclusasi con il magro score di 9 reti su 33 partite disputate. Justin vorrà fare molto meglio del suo predecessore, facendo leva sul dinamismo e sulla velocità che lo contraddistinguono.

  •   
  •  
  •  
  •