Udinese, Velazquez al capolinea. Si stringe per Davide Nicola

Pubblicato il autore: Lorenzo C Segui

Julio Velazquez – Foto Getty Images© selezionata da SuperNews

La sconfitta rimediata al “Castellani” di Empoli per 2-1 provocherà uno stravolgimento per quanto concerne la guida tecnica dell’Udinese. Il giovane allenatore, classe 1981, Julio Velazquez è ormai giunto al capolinea della sua avventura in terra friulana. Il tecnico spagnolo paga a caro prezzo la posizione attuale di classifica dei bianconeri, quartultimi a quota 9, a pari merito proprio con l’Empoli. Velazquez giunto in estate tra lo scetticismo generale, iniziò gradualmente a farsi apprezzare per via dei suoi metodi innovativi di lavoro, oltre alla spiccata volontà di imparare la lingua italiana al fine di interagire con i suoi calciatori. L’avvio di stagione fu assai positivo, con i bianconeri artefici di due vittorie, due pareggi ed una sola sconfitta nelle prime cinque giornate.

Leggi anche:  Romero sposa l'Atalanta: "Voglio rimanere a Bergamo: non vedo l'ora di essere riscattato. Su Gasperini..."

Dal ko, invece, interno, subito ad opera della Lazio, lo scorso 26 settembre, l’Udinese è piombata in una fase involutiva assai preoccupante: cinque sconfitte ed un solo pareggio, questo il trend negativo che ha influito pesantemente sulla posizione in panchina del tecnico spagnolo. Al termine del match di ieri pomeriggio, Velazquez ha ribadito il suo ottimo rapporto con la squadra, lo staff dirigenziale e il patron Pozzo, senza escludere, però, che i vertici del club possano prendere delle decisioni drastiche nell’immediato, sottintendendo di esser pronto ad un esonero dall’incarico di allenatore della prima squadra.

Tranne stravolgimenti dell’ultim’ora, sembri esser questa la strada intrapresa dai massimi dirigenti del club friulano. In pole position per sostituirlo vi è Davide Nicola. L’ex tecnico del Crotone, nelle prossime ore, incontrerà il patron Pozzo e i suoi collaboratori, al fine di trovare un accordo per quanto concerne la durata del contratto e l’entità economica.

Leggi anche:  Romero sposa l'Atalanta: "Voglio rimanere a Bergamo: non vedo l'ora di essere riscattato. Su Gasperini..."

Più defilata, ma non completamente tramontata, l’ipotesi Massimo Carrera, con l’ex calciatore, tra le altre, di Juventus e Atalanta, sul mercato in quanto sollevato dall’incarico di tecnico dello Spartak Mosca qualche settimana fa. Nicola, comunque, è la prima scelta per guidare la compagine bianconera, con lo scopo di condurla lontano dalle sabbie mobili della zona retrocessione, provando a ripetere quanto di straordinario e clamoroso compiuto al timone del Crotone al termine della memorabile stagione in A datata 2016/2017.

  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: