Fiorentina-Juventus, bianconeri tritatutto. Viola ko e primo posto in classifica blindato

Pubblicato il autore: Lorenzo C Segui

Rodrigo Betancur – Foto Getty Images© selezionata da SuperNews

La Juventus domina e non ha rivali. E’ ciò quanto emerge dalla delicata trasferta del “Franchi” contro la Fiorentina. La Vecchia Signora si sbarazza dei gigliati con un perentorio 0-3, grazie alle reti messe a segno da Bentancur, Chiellini e Cristiano Ronaldo. A seguito di questo trionfo, la banda guidata da Massimiliano Allegri consolida il primo posto in classifica, issandosi a quota 40, frutto di tredici vittorie ed un solo pareggio. Miglior attacco del torneo con 31 reti realizzate e difesa di ferro con soli 8 centri al passivo, i campioni d’Italia in carica si stanno rivelando una compagine imbattibile, insuperabile, dominante.

La gara di Firenze si preannunciava come una trappola, sia per le qualità tecniche dell’avversario e sia per l’ambiente ostile che avrebbe trovato. A tal proposito, disdicevoli le scritte comparse fuori dallo stadio rivolte nei confronti delle 39 vittime della tragedia dell'”Heysel” e dell’ex capitano juventino, Gaetano Scirea, scomparso nel 1989 a seguito di un incidente stradale. La Juventus ha lottato contro tutto e tutti, palesando una forza inarrivabile. Il gap tra le due compagini è apparso alquanto netto ed evidente, motivo per cui i bianconeri, dopo un avvio in cui hanno studiato i movimenti dei gigliati, hanno impresso il turbo e cinto d’assedio la metà campo dei toscani.

Leggi anche:  Juventus, rientro di Mattia Perin: si spera nella conferma

Il vantaggio della Vecchia Signora giunge al 31′ grazie ad una combinazione tra Dybala e Bentancur, conclusasi con il gol, il secondo in questo campionato, messo a segno dal centrocampista uruguaiano. Nella ripresa, dopo un tentativo della Viola firmato da Chiesa, sono gli ospiti a prendere il sopravvento, raddoppiando al 69′ con Giorgio Chiellini, il quale, in acrobazia, estrae dal cilindro una conclusione che Lafont non riesce a trattenere, deviandola in fondo al sacco. Gioia per il capitano bianconero, assai apprezzato dal tecnico della Fiorentina, Stefano Pioli, il quale, nella conferenza stampa della vigilia, aveva dichiarato che se avesse avuto la possibilità di togliere un uomo alla Juventus, avrebbe scelto proprio il capitano bianconero, a suo dire calciatore imprescindibile nella retroguardia della Vecchia Signora.

Il tris, poi, è arrivato, al 79′, a seguito di un penalty concesso dall’arbitro Orsato per via di un tocco con il braccio di Fernandes su cross di Mandzukic. Dagli undici metri si presenta Cristiano Ronaldo, che con rabbia e freddezza, realizza il suo decimo centro in serie A, balzando in testa alla speciale classifica marcatori, in compagnia del genoano Piatek. Il resto della gara darà luce alle prime volte, ossia: la prima ammonizione di CR7, la prima sostituzione di Ronaldo, il quale ha fatto spazio all’ex Bernardeschi, ed infine la prima di Kean in questo campionato, schierato all’89’ al posto di Mandzukic.

Leggi anche:  Calciomercato Inter: van de Beek arriva ad una sola condizione, Inzaghi incontra un suo pupillo...

Juventus in pieno controllo della gara e consapevole dell’elevata potenzialità. In attesa di conoscere l’esito delle gare che vedranno impegnate Inter e Napoli, rispettivamente contro Roma e Atalanta, i bianconeri si godono questo primo posto dal profumo di dominio assoluto. Venerdì 7 dicembre, la truppa di Allegri affronterà proprio i nerazzurri guidati da Luciano Spalletti ed in caso di trionfo degli zebrati, il rischio che già al termine del girone d’andata lo scudetto si avvii, inesorabilmente, verso la Torino bianconera, è alquanto concreto.

  •   
  •  
  •  
  •