Serie vAr, Fiorentina-Inter: la VAR è nei guai

Pubblicato il autore: Alberto Sartorello Segui

Serie A, Fiorentina-Inter: un pari indigesto

Domenica 24 febbraio 2019, la serie A scende in campo con l’ultima gara della giornata Fiorentina – Inter, arbitra Abisso. Partita importante e forse match di cartello quello tra le due compagini di Serie A. La squadra di Pioli chiamata alla svolta di un campionato altalenante che alterna belle prestazioni a blackout impensabili. La viola necessita di punti per non far scappare il treno europeo. L’Inter d’altro canto vive un dei momenti più delicati della storia recente, l’esclusione di Icardi risuona ancora nelle teste di tifosi e il buon momento dei cugini rossoneri mette ancora più pressione al club di Luciano Spalletti. Ergo, per entrambe le squadre tutto passa per Firenze.

Serie vAr, Spal-Fiorentina: Non è la prima volta

Appurato il fatto che sicuramente sarà un casualità. La scorsa settimana la squadra gigliata ha espugnato il campo ferrarese della Spal per quattro reti a una. Fin qui direte cosa c’è di strano?

Leggi anche:  Roberto Bordin a SuperNews: “Inter-Sheriff? I nerazzurri grande "squadra operaia". Osimhen devastante, ma troppe variabili ancora per pensare allo scudetto..."

Eppure il match tra le due squadre ha vissuto uno dei momenti più bassi da quando la VAR è in atto. Ad un contatto dubbio in area di rigore spallina, risponde il contropiede della degli stessi padroni di casa che tramite un cross di Fares, bravo a pescare Valoti in area, siglano il 2-1 per i biancazzurri. Al termine delle esultanze il direttore di gara blocca tutto va al Var a non solo annulla il goal ai ferraresi, ma concede il calcio di rigore ai viola per un netto contatto falloso di Felipe nei confronti di Chiesa. In pochi minuti si passa dall’2-1 al 1-2.

Questo è stato il primo caso in Italia, di come un partita potesse essere ribaltata da un momento all’altro da un sistema, la VAR che crea sicuramente il più delle volte correttezza ma toglie la genuinità del calcio che noi, i nostri nonni, i nostri padri e i nostri figli abbiamo potuto assaporare. Toglie l’emozione per creare suspence televisiva.

Leggi anche:  Inter-Juventus, torna Dybala: le ultime sugli infortuni

Serie vAr, Fiorentina-Inter: Rigore o no?

Bene, le prefazioni sono finite. Ieri sera la VAR ha creato il connubio “Errore della Macchina-Errore Umano”, quello di ieri sera è il secondo errore grave in Serie A. Non raccontiamoci baggianate, ieri sera l’Inter è stata defraudata di due punti, necessari ai nerazzurri per la corsa alla Champions League come alla Spal al fronte di quanto visto, è stata derubata di tre potenziali punti necessari per la salvezza. Purtroppo il calcio è uno sport che incontra troppi interessi e probabilmente tenere davanti lo schermo tot persone per 100 e più minuti è più remunerativo che tenerli per 90.

A quanto pare il calcio sta diventando sempre più una fucina economica. L’uomo, giocatore, stesso non prova più l’emozione per lo sport, per il goal, per la maglia ma per il portafoglio, per lo sponsor e per l’immagine.

Leggi anche:  Chiellini lancia la stoccata a Ronaldo sull'addio alla Juventus

Lascio a questo punto un immagine ai vostri occhi e un quesito.

Preferite vedere questo calcio dove un fermo immagine obiettivo, ma libero all’interpretazione può eliminare l’essenza dell’errore umano,l’emozione del momento e condannare? o preferite tornare a viver di un calcio di emozioni come vedere Biraghi segnare in nazionale e indicare il cielo con il tredici tra le mani?. Emozioni vere, forti uniche non dettate dal giudizio di una macchina, ma dalla naturalezza di un errore e dall’impegno umano.

  •   
  •  
  •  
  •