Inter, Icardi aspetta Zhang: decisione dopo il derby con il Milan

Pubblicato il autore: Paolo Lora Lamia Segui

Prosegue la telenovela tra Mauro Icardi e l’Inter. L’ex capitano nerazzurro sta vivendo ormai da separato in casa, in vista di una cessione in estate che ormai appare inevitabile. L’attaccante, che sembrava poter tornare disponibile per la sfida di Europa League contro l’Eintracht Francoforte, continua a non allenarsi a causa del suo problema al ginocchio. Guaio fisico che continua a suscitare perplessità nella dirigenza dell’Inter, convinta che il giocatore potrebbe tranquillamente giocare se lo volesse.

Nonostante tutto l’ambiente interista nutra dei dubbi sulle reali condizioni fisiche di Icardi, l’argentino continua ad andare per la sua strada. Il giocatore, ancora in collera con la società per avergli tolto la fascia di capitano, continua a non accelerare i tempi per il suo rientro in campo. Ormai si è convinto che l’Inter abbia creato questa situazione avendo già stabilito in precedenza che in estate si concretizzerà la sua cessione. Icardi pretende dunque un confronto diretto con il presidente Steven Zhang, che tornerà a Milano la prossima settimana poche ore prima del derby.

Leggi anche:  Atalanta-Udinese probabili formazioni: ci sarà Demiral in difesa?

Icardi-Inter, prosegue la polemica: gli scenari

Al di là di come andrà questo incontro tra Icardi e il patron nerazzurro, in casa nerazzurra c’è rassegnazione per quanto riguarda un possibile reintegro dell’attaccante nel finale di stagione. Nonostante sia in programma un ulteriore visita con il dottor Piero Volpi, per capire meglio le condizioni dell’argentino, non sembrano esserci le condizioni affinché il giocatore torni a disposizione di Spalletti nelle prossime settimane.

Da capire a questo punto come si consumerà la separazione tra Icardi e l’Inter. L’argentino, convinto come già detto che la società abbia già deciso da tempo di venderlo, farà di tutto per decidere in prima persona la sua prossima destinazione. La dirigenza nerazzurra, nel caso in cui venisse a sapere di un accordo già trovato tra il giocatore e un’altra squadra, darebbe l’ok per la cessione solo di fronte ad un’offerta congrua. In caso contrario, dato che il contratto di Icardi scade nel 2021, potrebbe trattenere il giocatore fino alla scadenza. Un’eventualità spinosa, che potrebbe portare l’argentino e il suo entourage a ricorrere alle vie legali. Certamente, il rapporto tra Icardi e l’Inter si preannuncia tormentato fino alla fine.

  •   
  •  
  •  
  •