Roma, Di Francesco paga per tutti? Ipotesi Ranieri traghettatore

Pubblicato il autore: Paolo Lora Lamia

Di Francesco-Roma: siamo ai titoli di coda. Dopo la sconfitta per 3-1 rimediata ieri sera dalla Roma contro il Porto, che è costata ai giallorossi l’eliminazione agli ottavi di finale di Champions League, il destino del tecnico pare essere segnato. Da capire chi sarà il suo sostituto, che con tutta probabilità dovrebbe essere un traghettatore fino al termine della stagione.

Già prima della sfida contro il Porto, si era parlato di un esonero praticamente certo in caso di sconfitta contro il Porto. L’eliminazione è arrivata, ma la squadra ha dato una chiara dimostrazione di non giocare contro l’allenatore dando tutto fino alla fine. La fortuna, inoltre, non è stata dalla parte della Roma visti i due episodi contestati avvenuti negli ultimi minuti dei supplementari (rigore concesso al Porto per fallo in area di Florenzi e tiro dal dischetto negato ai romanisti per un intervento su Schick). Dopo la cocente eliminazione, Di Francesco si è preso un momento di riflessione evitando anche di rilasciare interviste. Momento di valutazione su come agire anche per la società, con Baldissoni, Baldini e Monchi a colloquio con Pallotta nelle ultime ore.

Leggi anche:  Asta di Riparazione Fantacalcio 2023, i giocatori da acquistare: ecco i consigli, top e sorprese!

Roma, Di Francesco verso l’esonero: gli scenari

La dirigenza giallorossa ancora non ha preso una decisione, ma sembra piuttosto improbabile rivedere Di Francesco sulla panchina della Roma nella prossima sfida di campionato. Due le ipotesi più probabili per sostituirlo: Claudio Ranieri e Christian Panucci. L’ex Leicester, che ha già allenato la Roma dal 2009 al 2011, accetterebbe di traghettare la squadra fino al termine della stagione, magari con un rinnovo automatico del contratto in caso di qualificazione alla prossima Champions. Più defilato Panucci, che sembrava il nome più gettonato fino a qualche giorno fa.

Sembra invece essere tramontata l’ipotesi di vedere Paulo Sousa sulla panchina romanista. Il portoghese non vuole accettare un ruolo da traghettatore (pretende un contratto almeno fino al 2020) e, in questi giorni, sta anche valutando se accettare o meno la corte del Bordeaux. Non è escluso infine che Di Francesco, invece che essere esonerato, possa rassegnare le dimissioni. In bilico anche il ds Monchi, criticato in più occasioni per la campagna acquisti estiva nonché uno dei maggiori difensori di Di Francesco in questa stagione.

  •   
  •  
  •  
  •