Inter, comincia a prendere forma la nuova creatura di Conte

Pubblicato il autore: Mattia Dalmazio Segui

L’era Conte è iniziata in tutti i sensi  dopo 2 ore di meeting a Madrid con il capo di Suning Zhang Jindong  suggellata con una stretta di mano, adesso l’Inter comincerà a fare sul serio, lo certifica anche il vice presidente del club nerazzurro Javier Zanetti presente all’incontro insieme agli amministratori delegati Marotta e Antonello e agli uomini di mercato Ausilio e Baccin.
Il vice presidente dell’Inter Javier Zanetti ha dichiarato ai microfoni di Raisport ha dichiarato:”E stato un incontro con il charman che è sempre molto importante avere questo confronto e  anche per conoscere Antonio Conte. Sono felicissimo di questo incontro, si riparte con una nuova stagione all’orizzonte”.

Inter, ecco gli obiettivi di mercato

Con il rientro in Italia degli stati generali del club nerazzurro, comincerà una settimana che potrebbe essere subito decisiva per dare al nuovo allenatore nerazzurro gli uomini che ha chiesto per vincere come vuole la proprietà cinese con l’Inter che cercherà di sfruttare il vantaggio di avere già il suo allenatore operativo a differenza di Juventus, Milan e Roma. Gli impedimenti potrebbero venire da fuori , la Fiorentina è in mezzo a un cambio societario con Commisso che sembra non avere intenzione di cedere il gioiellino Federico Chiesa, l’obiettivo principale del mercato del biscione, a Roma manca l’allenatore e ancora non è arrivato il neo direttore sportivo della Roma Gianluca Petrachi con Dzeko l’accordo per due anni di contratto a 4 milioni è stato già trovato da tempo, con il club giallorosso l’intesa di massima per il cartellino potrebbe esserci a 13 milioni di euro, la stessa accelerazione si proverà con il Cagliari con Niccolò Barella, importante tassello dell centrocampo nerazzurro. Non solo Dzeko e Barella perché sembra essere più vicino Lukaku che ha seguito in chat con il suo procuratore la partita dei nerazzurri contro l’Empoli tifando per l’accesso dei nerazzurri in Champions League, l’attaccante belga continua a sentirsi con il connazionale Nainggolan e ha un accordo con il club del biscione per ridursi lo stipendio a 8 milioni di euro e così prenderà il posto nella classifica dei monte ingaggi a Mauro Icardi però serve trovare più velocemente una destinazione a Maurito e il maxi scambio con Dybala sembra la soluzione più percorribile

  •   
  •  
  •  
  •  
Leggi anche:  Fiorentina, 6 riflessioni in un mercato estivo