Altobelli: “Demolire San Siro? Piuttosto mi incateno allo stadio”

Pubblicato il autore: GennaroIannelli Segui


Non a caso lo chiamano “La Scala del calcio”.
Vero emblema di tutto lo sport italiano, lo storico impianto di San Siro rischia ora di essere demolito per lasciare spazio al nuovo stadio alla cui costruzione Milan e Inter stanno lavorando in sinergia durante questo periodo. A favore dell’imnpianto più capiente della nostra Serie A. si è schierato anche “spillo” Altobelli, uno che quello stadio lo conosce bene, avendovi giocato per ben undici anni con la maglia dell’Inter.

Intervistato dai microfoni di “Radio anch’io”, Altobelli ha voluto esprimere tutto il proprio dissenso, riguardo la direzione che stanno assumendo le due compagini milanesi, utilizzando parole inequivocabili: “Abbattere San Siro? Piuttosto mi incateno allo stadio. E’ inconcepibile pensare di demolire un impianto che ha fatto la storia del calcio italiano.” Parole che
suonano come una vera e propria presa di posizione a tutela di quello che può essere considerato un vero monumento per il capoluogo lombardo.

Passato a parlare di Inter, Altobelli ha incensato la figura di Antonio Conte: L’Inter ha fatto la scelta giusta: ci vogliono i Mourinho, i Trapattoni, gli Herrera per vincere i campionati, e Conte lo è. E’ uno che sa tenere in mano lo spogliatoio. Quando un tecnico fa valere la propria leadership, i giocatori devono pensare solo al campo. Non credo che la squadra possa vincere lo scudetto, ma, quantomeno, può giocarsela con tutti”.

Una battuta su Mauro Icardi: Sarà anche uno dei migliori al mondo, ma ha fatto una scelta scellerata”.

  •   
  •  
  •  
  •