Donnarumma, prove di rinnovo con il Milan: le condizioni di Raiola

Pubblicato il autore: GennaroIannelli Segui

Gigio Donnarumma prova a prolungare il proprio contratto con il Milan. Il giovane portiere, che presto giungerà a toccare quota 200 presenze con il “diavolo” ha un contratto in scadenza nel 2021, il che vuol dire che, tra un anno, potrebbe accasarsi dovunque volesse a parametro zero. Un rischio che il Milan non può assolutamente permettersi di correre. Donnarumma rappresenta un vero e proprio patrimonio per la squadra rossonera, nonchè uno dei fulgidi esempi di quel “progetto” giovani lanciato da Berlusconi qualche anno fa. C’è da dire che, in questi anni, il Milan si era già “tutelato” offrendo al ragazzo ben 6 milioni d’ingaggio. Una cifra importante che lo rende il giocatore più pagato della rosa. Cifra che, però, non sembra più soddisfare Mino Raiola, il potente procuratore del ragazzo, che vorrebbe strappare al Milan un corposo aumento dell’ingaggio. Forte dell’interesse di club “milionari” come il Psg, e dei scarsi risultati sportivi ottenuti dal Milan in questi anni, Raiola starebbe facendo pressione affinchè il Milan accetti le sue condizioni, offrendo a Donnarumma ben più dei sei milioni percepiti attualmente. Il Milan, però, non pare disposto a scendere a patti, e vuole mantenere inalterato l’emolumento corrisposto al ragazzo. Si preannuncia, forse, una nuova “guerra di nervi”, vedremo chi riuscirà a spuntarla.

  •   
  •  
  •  
  •