Panchina Milan: spunta il nome di un ex al posto di Giampaolo

Pubblicato il autore: GennaroIannelli Segui

Tempi tribolati per il Milan. La sconfitta contro la Fiorentina ha lasciato il segno sia nella squadra che nei tifosi, i quali, irritati dall’ennesima partenza ad “handicap” della squadra rossonera, hanno iniziato a contestare pesantemente la squadra. Un rabbia tracimata nel corso del secondo tempo della sfida ai viola e che ha indotto la “Sud” ad abbandonare anzitempo lo Stadio all’unisono. Sul banco degi imputati, il primo nome è quello di Marco Giampaolo: il suo 4-3-1-2, non ha fatto breccia nei cuori rossoneri, con la squadra che risulta poco fluida nella circolazione di palla, e incapace di imporre una propria filosofia di gioco. Ora, con sei punti conquistate in altrettante gare, la dirigenza sta meditando un vero e proprio ribaltamento alla guida della squadra: il nome che sta circolando nelle ultime ore, è quello di Andriy Schevchenko, attuale CT della Nazionale ucrania, nonchè vera e propria bandiera della Milano rossonera ai tempi di Ancelotti. Ciò che fa sorgere degli interrogativi è la più che probabile inesperienza dell’ex centravanti che, durante la propria carriera di allenatore, non ha mai guidato una squadra di club. Un curriculum che, di certo, non può far sperare in risultati vincenti nell’immediato futuro ma, vista l’importanza simbolica rivestita da uno come Sheva, il Milan potrebbe sicuramente giovarne sotto il profilo della personalità e dell’orgoglio.

  •   
  •  
  •  
  •