Napoli, i giocatori boicottano il ritiro: comunicato ufficiale della società

Pubblicato il autore: GennaroIannelli Segui

Dura reazione del Napoli dopo che i calciatori azzurri hanno deciso di boicottare il ritiro punitivo imposto dalla società dopo la sconfitta contro la Roma all’Olimpico. Il pareggio ottenuto ieri sera contro il Salisburgo ha persuaso De Laurentiis a perseguire la linea dura, una scelta non condivisa dai tesserati azzurri che, dopo la gara, non sono saliti sul pullman della società diretto a Castel Volturno, ma hanno lasciato lo Stadio con i propri mezzi. Una “ribellione” che non è stata presa bene dagli ambienti societari e che è culminata in una controreazione affidata a un comunicato ufficiale diramato circa due ore fa:

“La società comunica che, a seguito dei comportamenti posti in essere dai calciatori della propria prima squadra nella giornata di ieri, 5 novembre 2019, procederà a tutelare i propri diritti economici, patrimoniali, di immagine e disciplinari in ogni competente sede.

Si precisa inoltre di aver affidato la responsibilità decisionale in ordine alla effettuazione di giornate di ritiro da parte della prima squadra all’allenatore della stessa, Carlo Ancelotti. Infine comunica di aver determinato il silenzio stampa sino a data da determinarsi”.

Una scelta autoritaria in un momento nel quale gli equilibri dello spogliatoio, già di per sè precari, rischiano di sgretolarsi definitivamente. Non resta che attendere gli ulteriori sviluppi di questa vicenda e capire a quali conseguenze porter la decisione di adire le vie legali.

  •   
  •  
  •  
  •