La Roma scende in campo contro il coronavirus: l’iniziativa del club giallorosso

Pubblicato il autore: GennaroIannelli Segui

Roma scende in campo contro il coronavirus: pasti e medicinali agli abbonati over 75

L’emergenza coronavirus non sta lasciando indifferente il mondo dello sport,  scopertosi vulnerabile dopo i molteplici casi di atleti contagiati. Diversi protagonisti, tra società, giocatori e tifosi, si sono fatti promotori di iniziative benefiche volte a contrastare l’epidemia e fornire supporto alle persone maggiormente in difficoltà. La Roma è stata tra le più “attive” in questo senso: dopo aver devoluto mezzo milione all’ospedale Spallanzani, cui sono stati donati anche guanti, mascherine e otto ventilatori polmonari,  la società ha diramato un comunicato ufficiale nel quale annuncia che, da domani, si muoverà personalmente per  distribuire pasti e medicinali agli abbonati over 75. Si tratta di beni di sopravvivenza primaria, soprattutto in questo periodo, che verranno dispensati alla categoria più “debole” ed esposta al rischio di contagio.

Il comunicato della Roma

Questa parte della nota ufficiale apparsa sul sito del club:
“L’AS Roma inizierà a distribuire beni di prima necessità ai tifosi più anziani.
Il Club ha contattato i propri abbonati di più di 75 anni di età per iniziare la consegna nella giornata di venerdì.
L’iniziativa fa parte della campagna della Società dedicata all’emergenza Covid-19 ed è volta a sostenere le persone più vulnerabili della città in questo momento di crisi.”

Il “kit” comprenderà beni alimentari di prima necessità come due pacchi di pasta, quattro di passata di pomodoro, sei bottiglie d’acqua, due pacchi di riso, ma anche beni “voluttuari” quali caffè e marmellata. Saranno inclusi anche dieci mascherine, donate dal cub Roma Shangai, oltre ad un kit contenente guanti ed igenizzante per le mani. Immancabili, infine, una copia della “Gazzetta dello Sport” e una sciarpa della Roma “voglio solo star con te”, per tenere viva la passione per la squadra e la città anche in questo momento “buio”.

Un’iniziativa frutto della cooperazione di tutti, dal presidente James Pallotta, ai club di sostenitori, a diverse aziende che operano sul territorio. Perché è vero, quella che stiamo affrontando è una gara difficile da vincere, ma, attraverso il gioco di squadra, nessun avversario è imbattibile.

  •   
  •  
  •  
  •