Milan, Serafini su Donnarumma: ”Diventerà un leader”

Pubblicato il autore: Gianlorenzo Di Pinto Segui

Il giornalista Luca Serafini, nella giornata di ieri,  ha parlato ai microfoni di Milan Tv durante la trasmissione ”L’inferno del Lunedì”, ecco le sue dichiarazioni: ” Secondo me è già da un paio di anni fra i tre migliori portieri al mondo, adesso poi è anche un po’ in calo Alisson che ha avuto qualche problema fisico, c’è il portiere dell’Atletico Madrid e poi pochi altri. In prospettiva diventerà il più forte del mondo e lo dico da quando lo vedo. Quando ha esordito, mi ricordo in particolare la partita di Pescara,  si notava già che fosse straordinario nel metabolizzare gli errori. È indice di una grande personalità, ma se non bastasse questa cosa tecnica parliamo anche della parte umana: a parte che viene venduto ogni mese, lui è stato sull’orlo della cessione due volte in due estati diverse, con i tifosi che lo insultavano, con i denari, con Raiola, con la situazione societaria. Tutto questo a 17-18 anni, con la famiglia che giustamente faceva delle pressioni, la società e il procuratore. E’ qua che è cresciuto, è diventato il più forte. Il Milan non lo vende. Il fondo Eliott ha un obiettivo molto chiaro, cioè di far portare questa squadra a un brand e ad una valorizzazione che sia all’insegna della competitività. Sono sicuro che chiunque ci sia da giugno in poi sommerà ai Donnarumma, agli Hernandez, agli Ibrahimovic  e ai Rebic dei giocatori che renderanno più forte questa squadra. Ma Donnarumma è l’unico, dico la verità, che mi dà l’idea di poter diventare un leader come veniva inteso del calcio di una volta”

  •   
  •  
  •  
  •