Fiorentina: ecco i possibili candidati per il dopo Iachini

Pubblicato il autore: Andrea Riva Segui

La Fiorentina, in attesa di sapere se questo campionato sarà portato a termine oppure definitivamente bloccato, sta cercando il nuovo allenatore per la prossima stagione dove ricordiamo ha già acquistato dal Verona nella scorsa sessione invernale di calciomercato, il forte centrocampista marocchino con cittadinanza olandese Sofyan Amrabat.

Nonostante i 13 punti in nove gare e la stima dei giocatori, Beppe Iachini sembra che non sarà riconfermato come ha fatto capire tra le righe il giornalista esperto di Fiorentina, Enzo Bucchioni: “Iachini ha tirato fuori la Fiorentina dalle zone brutte della classifica, non è facile valutarlo per nove partite. La decisione non è semplice, ma se tieni Iachini per questioni di cuore rischi di ripete quanto successo lo scorso anno con Montella“.

D’altronde il tecnico marchigiano era stato ingaggiato al posto di Vincenzo Montella lo scorso dicembre per traghettare la squadra alla salvezza dopo una partenza molto negativa che l’aveva portata in zona retrocessione; attualmente la Fiorentina si trova tredicesima a 30 punti a +5 sulla zona salvezza e dunque seppur con qualche difficoltà l’obiettivo dovrebbe essere centrato.

Fiorentina, i candidati per il dopo Iachini

Il sogno del patron italo-americano Rocco Commisso si chiama Luciano Spalletti l’allenatore di Certaldo che piace moltissimo anche ai tifosi viola, in questo momento sta a casa in attesa di una chiamata; in teoria il suo alto ingaggio non spaventerebbe il presidente, però il tecnico fiorentino sebbene sarebbe contento di allenare nella sua Firenze, vorrebbe tornare ad allenare in una squadra di prima fascia impegnata in Champions League.

Subito dopo l’ex allenatore di Roma e Inter, piace moltissimo il croato Ivan Juric attualmente al Verona con il quale sta disputando una stagione fantastica che nessuno poteva prevedere visto che la scorsa estate gli scaligeri erano pronosticati da quasi tutti gli addetti ai lavori, come una delle papabili retrocesse. Invece Juric si ritrova ad un punto dal settimo posto e con una partita da giocare (in casa con il Cagliari), grazie ad una difesa rocciosa e un gioco molto propositivo che ha sorpreso tutti.

Ma c’è anche un altro allenatore molto monitorato dal club viola, ovvero Roberto D’Aversa, anche lui autore di un ottimo campionato con il suo Parma tant’è che i ducali si trovano con gli stessi punti del Verona e anche loro con una partita da recuperare (da disputare sul campo del Torino); dopo la salvezza della scorsa stagione, anche quest’anno l’ex centrocampista nato a Stoccarda ha dimostrato, nonostante le tantissime assenze soprattutto nel reparto avanzato, di essere un ottimo allenatore.

  •   
  •  
  •  
  •