Lazio: Simone Inzaghi compleanno con rinnovo di contratto in arrivo

Pubblicato il autore: Andrea Riva Segui

Oggi 5 aprile il mister biancoceleste Simone Inzaghi compie 44 anni e casualità ha voluto che la sua avventura in biancoceleste iniziò il 3 aprile 2016, ovvero solo due giorni prima del suo 40° compleanno quando Stefano Pioli perse malamente il derby casalingo di ritorno per 4-1 obbligando il presidente Claudio Lotito al cambiamento in panchina; lo stesso Lotito che ora vuole fermamente far firmare il prolungamento di contratto (scadenza 2021, due milioni a stagione) di due anni al suo allenatore che in questa stagione prima dello stop forzato per l’emergenza Coronavirus, l’aveva portato per la prima volta da quando guida la Lazio al lottare per lo scudetto a marzo. Sarebbe una mossa azzeccata visto che ormai il classe ’76 è a Roma da 21 anni conoscendo alla perfezione un’ambiente, come quello romano, mai facile e che ti può far cadere nel baratro quando le cose vanno male e poi diciamolo francamente, Simoncino meriterebbe di disputare la Champions League da protagonista dopo la delusione di due stagioni fa. quando l’Inter di Luciano Spalletti beffò i biancocelesti all’ultima giornata vincendo all’Olimpico 3-2  in rimonta nel finale.

Simone Inzaghi molto criticato dai tifosi ad inizio stagione dopo il 3-3 in rimonta contro l’Atalanta ha cominciato una striscia incredibile di vittorie che ha portato i biancocelesti ai vertici della classifica, senza dimenticare che nelle precedenti tre stagione il tecnico piacentino è riuscito a vincere una Coppa Italia battendo in finale proprio i bergamaschi per 2-0 e due Supercoppe Italiane entrambe dopo aver sconfitto la quasi invicibile Juventus rifilandole sempre tre gol.
Si sa che nel calcio i risultati sono quelli che fanno pendere la bilancia da una parte o dall’altra e Simone Inzaghi è stato bravo, non solo a far giocare bene i suoi giocatori, ma in molti casi anche a valorizzarli in maniera esponenziale, basti pensare solo alle seconde linee Patric, Luiz Felipe, Caicedo e Marusic che in questa stagione quando sono stati chiamati in causa hanno sempre risposto presente, ma anche all’esplosione di Luis Alberto, alle caterve di reti di Immobile, al nuovo ruolo di Milinkovic-Savic e ai miglioramenti di Strakosha.

E per tutto questo Lotito prossimamente farà prolungare il contratto al suo allenatore, che già nella scorsa stagione era nel mirino della Juventus che poi virò su Maurizio Sarri, ma attualmente attenzione al Psg e Barcellona che se decidessero di cambiare tecnico, starebbero pensando proprio di ingaggiare l’allenatore della Lazio; ipotesi questa che ancora non trova conferme al 100% ma che magari verso fine primavera potrebbero essere più reale, e dunque meglio prevenire tutto ciò con una firma di altri due anni ampiamente meritata.

  •   
  •  
  •  
  •