Lotito: “Tante persone non conoscono la situazione del calcio in Italia”

Pubblicato il autore: Andrea Riva Segui

Il presidente della Lazio Claudio Lotito intervenendo ai microfoni di Rai Sport è tornato a fare dichiarazioni sul momento dell’emergenza Coronavirus che ha bloccato il campionato di calcio e ha ricordato i rischi in caso la stagione 2019-20 non dovesse riprendere. Ricordiamo che il presidente dei biancocelesti si è sempre schierato fin dall’inizio per il ritorno in campo, ovviamente a patto di salvaguardare i calciatori.
Intanto nei prossimi giorni il Governo dovrà decidere, oltre la data di inizio degli allenamenti delle squadre (ipotesi 4 maggio), anche se il torneo potrà essere portato a termine.

Lotito, le sue parole

Credo che il calcio abbia un grande valore sociale. Questo dovrebbe essere un motivo per riflettere sulle scelte da fare. Non si tratta di una mia battaglia, ma di essere consapevoli dei rischi reali. Tante persone parlano senza avere cognizione di causa, non conoscono la situazione del calcio in Italia. Il calcio è una grande industria, produce un miliardo e 200 milioni di gettito all’erario. Abbiamo rispettato il ruolo del governo. In un momento in cui eravamo in una condizione particolare, siamo stati interrotti, portandoci ad avere un decadimento di carattere fisico, atletico e di concentrazione. Mi auguro che la Lazio sia consapevole e ritrovi la stessa situazione di gruppo. La stessa determinazione e volontà di raggiungere gli obiettivi”. 

  •   
  •  
  •  
  •