Serie A, Verona: se il campionato non riprende, gli scaligeri in Europa League

Pubblicato il autore: Andrea Riva Segui


Nella giornata odierna l’Esecutivo dell’UEFA ha definito i criteri per la definizione delle squadre che parteciperanno alle coppe europee della prossima stagione e nel caso i campionati nazionali non dovessero essere portati a termine alla fine è stato deciso ufficialmente che sarà valida la media punti ottenuta in campionato al momento della sospensione e ciò sarà favorevole al Verona, ma andiamo a capire il motivo.

Verona, sarà Europa League in caso di sospensione definitiva

In questo momento la quinta e la sesta sono Roma e Napoli rispettivamente con 45 e 39 punti, ma le squadre qualificate per l’Europa League sono tre (la settima andrà al preliminare,) con l’ultima qualificata in bilico. Al settimo posto c’è il Milan con 36 punti, mentre subito dietro Verona e Parma a 35 ma con queste ultime due che devono recuperare una gara rispettivamente in trasferta contro Cagliari e Torino.
Ma se non ci fossero le condizioni di finire il campionato bisognerebbe fare la media punti, ovvero quelli conquistati diviso le gare disputate e dunque Verona e Parma scavalcherebbero i rossoneri con una media di 1.4 contro 1.38 ma gli scaligeri in confronto ai ducali hanno dalla loro (oltre la differenza reti) il decisivo scontro diretto vinto al Tardini lo scorso 29 ottobre per 1-0 con rete del serbo Lazovic dopo dieci minuti di gioco e così in questo caso sarebbero gli uomini di Ivan Juric ad andare in Europa League che onestamente per quello che si è visto nelle prime 26 giornate sarebbe alquanto meritata.

L’ultima gara europea da parte del Verona risale al 16 marzo 1988 quando l’allora squadra di Osvaldo Bagnoli pareggiò per 1-1 (rete di Volpecina) sul campo del Werder Brema venendo eliminata dopo la sconfitta al Bentegodi per 1-0 e dunque per i tifosi sarebbe tornare indietro nel tempo quando Elkjaer e capitan Di Gennaro facevano sognare una città intera, ma siamo sicuri che anche si dovesse a riprendere a giocare, Pazzini e compagni avranno tutte le carte in regola per raggiungere la zona Europa League.

  •   
  •  
  •  
  •