Spadafora: “La Serie A ripartirà solo se ci sarà accordo sul protocollo, altrimenti il Governo decreterà lo stop del campionato”

Pubblicato il autore: Danilo De Falco Segui

Durante la trasmissione “Mi manda Raitre”, è tornato a parlare Vincenzo Spadafora, Ministro dello Sport. Spadafora ha confermato come la ripartenza del calcio in Italia sia ancora in dubbio.
Ecco le parole del Ministro.

Dichiarazioni Vincenzo Spadafora

“Bisogna lanciare un appello alla Lega Serie A: finiamo polemiche e scontri, il calcio deve essere simbolo di leggerezza, passione e gioco. La situazione è la seguente: in questi giorni, il Comitato Tecnico Scientifico è in continuo contatto la FIGC e le varie componenti del mondo del calcio per avere approfondimenti e garanzie sul protocollo presentato. Se si troverà un accordo tra il Comitato e la FIGC, gli allenamenti riprenderanno e, con molta probabilità, anche la Serie A. Altrimenti sarà il Governo a decretare lo stop del campionato. Se ciò dovesse accadere, sarà il Governo ad assumersi tutte le responsabilità e proverà a limitare i danni economici.”

Per quanto riguarda gli allenamenti: “L’atttività sportiva è consentita solamente nei parchi e con le dovute distanze di sicurezza. Proporremo al Comitato Tecnico Scientifico le linee guida per la possibile riapertura di palestre e centri sportivi, cosa che mi sta molto a cuore. Se il CTS dovesse accettare, cercherò di inserirle già nel prossimo Decreto che entreà in vigore dal 18 maggio.”

Sul bonus per autonomi: “Il Governo sta lavorando per aumentare il bonus da 600 a 800 euro per lavortori autonomi e partite IVA: se sarà così, aumenteremo a 800€ anche il bonus per lavoratori sportivi.”

  •   
  •  
  •  
  •