Fiorentina: per la panchina della prossima stagione si pensa a De Zerbi

Pubblicato il autore: Andrea Riva Segui

La Fiorentina, in attesa di tornare in campo (23 giugno) per concludere la stagione 2019-20 e dopo aver già preso a gennaio il forte centrocampista marocchino con cittadinanza olandese Sofyan Amrabat, sta scandagliando il mercato allenatori per cercare di prendere un tecnico che possa far fare il salto di qualità alla squadra viola come la piazza meriterebbe.

Fiorentina, primi contatti con De Zerbi

A tal riguardo si starebbe pensando a un tecnico italiano dal gioco propositivo sia in casa che in trasferta, ovvero Roberto De Zerbi, con la dirigenza gigliata che nella giornata di ieri ha avuto il primo contatto con il suo entourage. L’allenatore nato a Brescia (6 giugno 1979), dopo l’esordio nel campionato di Serie D con il Darfo Boario, è arrivato tra i professionisti prima allenando il Foggia per due stagioni (2014-16) in Lega Pro, per poi fare il doppio salto, arrivando in Serie A con Palermo (2016-17) e Benevento (2017-18) con due esoneri in ambedue i club. Ma nell’estate del 2018 De Zerbi si è subito riscattato, quando ingaggiato dal Sassuolo, ha raggiunto una salvezza abbastanza tranquilla giocando un ottimo calcio con l’undicesimo posto finale (43 punti).

Leggi anche:  Mercato Fiorentina le novità sulle trattative

Anche in questo torneo l’allenatore bresciano sta confermando quanto di buono fatto l’anno scorso con i neroverdi che veleggiano sempre all’undicesimo posto (una gara in meno) con un rassicurante + 7 sulla zona salvezza a dodici giornate dalla fine. La sua qualità principale è la valorizzazione dei giovani basti pensare al francese naturalizzato ivoriano Boga che è cercato insistentemente dal Milan, oppure ai difensori Toljan (Germania) e Kyriakopoulos (Grecia) che con lui si stanno esprimendo a ottimi livelli.

Si sta pensando proprio a lui perchè la Fiorentina ha parecchi ottimi prospetti giovani in rosa (e qualcun’altro lo si vorrà acquistare nella prossima sessione di calciomercato) e dunque De Zerbi potrebbe essere il nome giusto, anche perchè dopo due stagioni molto buone in Emilia, è arrivato il tempo anche per lui di provare una piazza più importante e magari riuscire a raggiungere la qualificazione all’Europa League che ormai manca da parecchio tempo in casa viola.

  •   
  •  
  •  
  •