Lega Serie A: “Portiamo a termine questa stagione”

Pubblicato il autore: GennaroIannelli Segui

Si è riunita oggi in tele conferenza l’assemblea di Lega Serie A che ha riunito i rappresentanti dei 20 club del massimo campionato oltre al Presidente Paolo Dal Pino e ai rappresentanti delle principali Pay tv che detengono i diritti di trasmissione delle partite. Nel corso della riunione, convocata d’urgenza oggi per discutere anche del delicato tema relativo ai diritti trelevisivi, la Lega ha ribadito la propria volontà di portare a termine questa satagione. Una posizione ribadita con forza dopo che le parole pronunciate ieri del ministro Spadafora avevano gettato non poche ombre sul prosieguo di questo campionato.

Lega Calcio Serie A: “Vogliamo terminare il campionato”

Che ne sarà di questo campionato di Serie A? La Lega Calcio sta continuando a lavorare anche in questo primo maggio per trovare una soluzione ad un interrogativo che, con il passare dei giorni, diventa sempre più pressante. La posizione dei club è chiara: vogliono la ripresa, e lo hanno ribadito anche nell’assemblea convocata d’urgenza quest’oggi dal Presidente Dal Pino e che ha visto la partecipazione di 20 delegati delle squadre del nostro massimo campionato. Come riporta la Gazzetta dello Sport, alla riunione erano presenti, tra gli altri, i Presidenti di Milan e Juventus, Scaroni e Agnelli oltre al Ceo della Roma Fienga, tutti compatti nel dare il proprio assenso alla ripresa dei lavori.

Serie A, questione diritti TV – Si è forse giunti alla consapevolezza che terminare il campionato anzitempo comporterebbe un grave danno economico per tutto il sistema calcio. Non a caso, uno dei temi all’ordine del giorno è stato quello relativo al pagamento della sesta e ultima rata dei diriotti tv che emittenti come Sky e Dazn (le quali detengono i diritti per la trasmissione delle partite) avrebbero dovuto versare già oggi. Nell’assemblea che si era tenuta circa due settimane fa i manager delle Pay tv avevano richiesto ai club una serie di sconti sui pagamenti oltre ad una dilazione del versamento previsto. Richiesta non accolta dai vertici di Lega che continuano però nel loro lavoro di mediazione seppure, come sottolinea la rosea, “difficilmente la posizione delle pay tv si discosterà da quella già espressa in precedenza”. Ricordiamo che  l’ultima rata prevede un corrispettivo di 283 milioni di euro da aggiungere ai 700 già versati nei mesi precedenti.

La decisione di portare a termine il campionato suona quasi come una risposta alle parole del ministro Spadafora che, nella giornata di ieri, si era dichiarato scettico circa un’eventuale ripresa del campionato: “Se non ci sarà accordo sul protocollo sanitario, il Governo si prenderà la responsabilità di sospendere definitivamente la stagione ” aveva dichiarato. Chissà che i risultati emersi dall’assemblea di serie A odierna non convincano le istituzioni ad assecondare le richieste dei club.

  •   
  •  
  •  
  •