Serie A, Castellacci: “13 giugno? Ripartenza campionato possibile se…”

Pubblicato il autore: Alessandro Nidi Segui

L’ex medico della Nazionale italiana, il professor Enrico Castellacci, è intervenuto in queste ore ai microfoni dell’emittente “Radio Anch’io Sport” per fare il punto della situazione sulla questione Coronavirus e sulla ripresa della Serie A, al momento ipotizzabile per il 13 giugno e, dunque, fra poco meno di un mese. “Penso che si possa iniziare per quella data se finalmente si prendono delle decisioni – ha dichiarato il medico –. Tuttavia, è necessario fissare al più presto il giorno della ripartenza, al fine di programmare per tempo gli allenamenti”.

Serie A, 13 giugno sì o no? L’opinione del professor Castellacci

Il professor Castellacci, peraltro nei giorni scorsi accostato al Napoli da “Tuttosport” (notizia poi smentita con un tweet da parte della stessa società partenopea), ha poi parlato in qualità di presidente della Libera Associazione Medici Italiani del Calcio (Lamica): “Noi stamattina manderemo una lettera al ministro Spadafora e ai presidenti Gravina e Malagò da parte dei nostri legali per far chiarezza dal punto di vista giuridico. È inconcepibile che il medico sia l’unico responsabile”. Il riferimento di Enrico Castellacci è, ovviamente, relativo alle misure anti-Coronavirus e ai protocolli ai quali devono e dovranno attenersi tutti i club calcistici del Belpaese, militanti in Serie A e nelle categorie inferiori, per prevenire il rischio contagio e la diffusione del virus.

  •   
  •  
  •  
  •  
Leggi anche:  Mourinho chiama Sergio Ramos, la Roma tenta il colpo