Solskjaer, frecciatina a Smalling e Lukaku?

Pubblicato il autore: GennaroIannelli Segui

Gunnar Solskjaer, allenatore del Manchester United, si fa notare ancora una volta per le sue dichiarazioni senza peli sulla lingua. L’ex attaccante dei Red Devils suole essere piuttosto diretto con i propri giocatori e anche questa volta, nel corso di un’intervista rilasciata a “United we stand”, fanzina legata al club di Manchester, ha pronunciato parole che si prestano a molteplici interpretazioni. In particolare sembra che il tecnico abbia voluto lanciare un “attacco” a tutti quei giocatori che sono andati via da Manchester in estate, reclamando di aver ricevuto poca considerazione.

Solskjaer duro contro i giocatori in prestito: “Meglio un buco che uno str… in squadra”

Ole Gunnar Solskjaer ha parlato ai microfoni di “United We Stand”, fanzina legata al Manchester United, tirando in ballo il tema dei calciatori finiti in prestito quest’anno e che reclamavano maggior spazio all’interno della squadra inglese. Parole dure quelle di Solskjaer che riflettono quanto l’allenatore sia solito essere schietto con i propri ragazzi:
Preferisco avere un buco in squadra piuttosto che uno str… – ha detto il quarantasettenne che poi ha voluto porre l’accento sulla priorità che il gruppo riveste rispetto al singolo: “La personalità è molto importante. Siamo tanti in un ambiente di squadra. E’ normale avere un po’ di ego, ma bisogna sapersi anche adattare […] Diverse cose non mi sono piaciute lo scorso anno, alcuni programmi personali che non potevano essere risolti fino all’estate. Ci saranno sempre giocatori che vorranno giocare di più, ma se una squadra vuole avere successo tutti devono sapersi rendere disponibili in diversi momenti. Ora sento che nel gruppo non abbiamo più mele mace”.

Solskjaer: attacco a Lukaku e Smalling?

Chi sono queste “mele marce” cui Solskjaer si riferisce? Possibile che l’allenatore norvegese abbia voluto fare un’allusione ad alcuni ragazzi con i quali si era trovato a confliggere lo scorso anno. Tra questi Smalling e Lukaku, ora in prestito a Roma ed Inter, che il norvegese non vedeva di buon occhio. Soprattutto il belga non ha incontrato i favori di Solskjaer, il quale in estate ne aveva lamentato i frequenti acciacchi fisici, gettando ombre sulla sua preparazione atletica. Ad aggravare i rapporti ci aveva pensato lo stesso Lukaku che, attraverso i propri social, aveva pubblicato i test fisici dello United (in cui lui risultava il secondo giocatore più veloce), per rispondere alla critica che lo accusava di una scarsa forma fisica. Un caso che fece arrabbiare Solskjaer e che forse ha rappresentato la classica “goccia che fa traboccare il vaso”.

Ora, dalla bocca dell’allenatore, giungono queste parole che hanno tutta l’aria di essere una stilettata bella e buona: che i destinatari siano proprio Lukaku e Smalling? Come si suol dire in certi casi: “Chi ha orecchie per intendere, intenda”.

  •   
  •  
  •  
  •