Claudio Ranieri sbotta contro l’arbitro: “C’è stato un calcio di rigore non dato ai danni di La Gumina”

Pubblicato il autore: Andrea Riva Segui

Ieri sera la Sampdoria al Luigi Ferraris ha subito un brutto ko contro il Bologna per 2-1 e butta via la possibilità di staccarsi dal Lecce attualmente terzultimo con 25 punti, mentre i doriani rimangono fermi a 26 raggiunti dai cugini del Genoa, che sabato hanno pareggiato 2-2 sul campo del Brescia.

L’allenatore della squadra blucerchiata Claudio Ranieri però non ci sta e nel dopo partita ha molto criticato l’operato il diretto arbitrale Daniele Doveri della sezione di Roma e internazionale dal 2018; ora nelle prossime due giornate ci saranno due match salvezza, il primo mercoledì sul campo del Lecce e domenica in casa contro lo Spal, ambedue da non sbagliare.

Claudio Ranieri, le sue parole nel post partita

DOVERI: “Sono tremendamente arrabbiato e deluso, tra le due squadre eravamo noi quella che voleva vincere, eravamo in buona condizione. Si dirà invece che il Bologna è stato cinico e ha aspettato il momento giusto: non è stato così. C’è stato un calcio di rigore non dato ai danni di La Gumina, l’arbitro ha detto che era fuorigioco di Colley: ma se a La Gumina non viene dato un chiaro cazzotto in faccia, la palla la prende lui. Per cui non c’è fuorigioco. Ma calcio di rigore ed espulsione. E sul loro gol Medel entra a gamba tesa su Tonelli, eppure l’arbitro lascia proseguire. Questi sono episodi importanti, che un arbitro della sua esperienza deve valutare in un’altra maniera“.

PRESTAZIONE: “Sono soddisfatto, la squadra ha lottato. Non ha subito lo svantaggio per poi reagire: eravamo in controllo della partita e volevamo il gol. Gli episodi sono andati invece in favore del Bologna. Peccato, anche sul 2-1 abbiamo avuto la palla per pareggiare e non è voluta entrare“.

LECCE E SPAL: “Due partite importantissime”, Spero che andremo ad affrontarle con questa rabbia e amarezza che da oggi ci porteremo dentro“.

 

 

  •   
  •  
  •  
  •