Fiorentina, passi avanti per il nuovo allenatore

Pubblicato il autore: GennaroIannelli Segui

La Fiorentina continua a gettare le basi in vista della prossima stagione. Rocco Commisso, lo scorso 24, nel giorno dell’anniversario del primo anno di presidenza, aveva annunciato l’acquisizione di alcuni terreni nel comune di Campi Bisenzio, terreni sui quali dovrebbe essere costruito il nuovo stadio della Società gigliata. L’imprenditore italoamericano ha dunque fatto capire che coltiva grandi ambizioni e punta a riportare la Fiorentina nell’olimpo del calcio italiano.

Per farlo la viola sta riflettendo anche circa l’opportunità di affidarsi ad un nuovo allenatore per inaugurare un nuovo corso a partire dal prossimo anno. Beppe Iachini ha fatto discretamente bene da quando è arrivato lo scorso 28 dicembre: il bilancio parla di tre vittorie, quattro pareggi e due sconfitte nelle nove  partite disputate alla guida della Fiorentina. Un rendimento che però non assicura all’allenatore marchigiano di essere riconfermato anche il prossimo anno. Su di lui incombe infatti l’ombra di Roberto De Zerbi che, come vi avevamo raccontato qualche tempo fa, sembra il candidato numero uno a raccogliere le redini della squadra toscana.

Leggi anche:  Serie A, dove vedere Crotone Benevento

Fiorentina, presentata l’offerta a De Zerbi

Secondo il quotidiano Il Resto del Carlino, la Fiorentina avrebbe cominciato a muovere passi concreti per l’ex centrocampista, tra le altre, del Napoli. Commisso sarebbe pronto ad offrire a De Zerbi un contratto da 1,4 milioni a stagione per convincerlo ad accettare la corte viola. Nella Fiorentina De Zerbi ritroverebbe Pol Lirola, giovane talento spagnolo che proprio lui ha contribuito a lanciare in Serie A. Dopo due anni alla guida del Sassuolo, che sta guidando verso due salvezze tranquille, potrebbe ora tentare il grande salto verso una squadra che si pone ben altri obiettivi.
Il Sassuolo, sempre secondo la fonte di riferimento, proverà a trattenere De Zerbi con un contratto più lungo ma a cifre meno onerose. Il richiamo della Fiorentina potrebbe rivelarsi però troppo forte, per mettersi in gioco in una realtà che vuole rinascere e puntare in alto.

  •   
  •  
  •  
  •