Ismael Bennacer vola oltremanica?

Pubblicato il autore: Demetrio Segui

Ismael Bennacer
E’arrivato al Milan la scorsa estate e, sicuramente è stato tra i profili più positivi all’interno della stagione rossonera. Il classe 1997 Ismael Bennacer si è preso San Siro rossonero a suon di prestazioni convincenti. Purtroppo, per i tifosi rossoneri, le prestazioni del giovane centrocampista sono state visionate da altri personaggi del calcio europeo, specie in Inghilterra

Ismael Bennacer va a Manchester?

Il noto portale francese RMC Sports ha diramato nelle ultime ore la notizia “bomba” in orbita mercato. Ismael Bennacer sarebbe stato opzionato da niente poco di meno che Pep Guardiola che lo vorrebbe nel suo Manchester City nella prossima stagione. Difficile dire ora se dietro questa notizia lanciata da oltr’alpe ci sia un fondamento di una verità, ad ora, nascosta. Dalla Francia, addirittura, parlano di un accordo nascosto tra Bennacer e la società rossonera che, nel contratto del centrocampista, avrebbe inserito una clausola del valore di 50 milioni che potrebbe facilitarne l’acquisto da parte delle società europee. Ismael Bennacer si trova da tre anni in Italia. Nelle prime due stagioni aveva ben impressionato in Toscana, all’Empoli, al punto che il Milan, la scorsa estate decise di versare 16mln + 1 di bonus per assicurarsi le prestazioni del centrocampista. Mossa azzeccata perchè le qualità di Bennacer si sono viste anche nelle 19 presenze in maglia rossonera conquistando tutti e prendendosi presto il posto da titolare nel centrocampo rossonero. Nel finale di stagione le speranze del Milan di migliorare la classifica e magari regalarsi la finale di Coppa Italia passeranno anche da lui. Solo a stagione finita sarà il momento di capire se Guardiola fa davvero sul serio e se la fantomatica clausola da 50 milioni è effettivamente esistente. Una cosa è certa: l’eventuale partenza di Bennacer farebbe male ai tifosi del Milan che sono rimasti piacevolmente colpiti dal classe 1997, miglior giocatore della Coppa d’Africa 2019.

 

 

  •   
  •  
  •  
  •