Lecce, Fabio Liverani:” Per i miei giocatori mi butterei nel fuoco, ho fiducia in loro”.

Pubblicato il autore: Mattia Ala Segui


Il tecnico del Lecce Fabio Liverani ha parlato nella consueta conferenza stampa della vigilia prima della gara contro la Juventus all’Allianz Stadium di domani sera. Ecco le sue dichiarazioni:”Certamente non è un vantaggio giocare con questa frequenza, ogni tre giorni. Non vi nascondo che è dura, l’elenco degli indisponibili è lungo. In squadra con venti titolari non è facile togliere cinque sei elementi. Barak per domani è convocato, ma dobbiamo essere cauti con lui perchè viene da qualche giorno di stop. Per Lapadula dovete chiedere allo staff medico. Comunque, nonostante le assenze, proveremo a fare del male alla Juve.”. Il tecnico romano prosegue:” Insieme al mio staff abbiamo analizzato il match col Milan. La squadra mi conosce e sa quanto la stimo, a volte devo mandarli oltre le loro possibilità andando oltre le corde. L’ordinario non ci basta mai, dobbiamo andare oltre. Io per la mia squadra mi butterei nel fuoco. I calciatori sono stati scelti direttamente da me o presi col mio avallo, dopo un confronto con il ds Meluso. La fiducia nei miei ragazzi è totale. Ho aspettative altissime da me stesso e da loro. Per la salvezza dobbiamo restare vivi fino alla fine. Io credo nel raggiungimento del nostro obiettivo. Abbiamo margini, possibilità, scontri diretti per tirarci fuori da questa situazione”. Liverani conclude in merito alla formazione che sarà opposta domani ai bianconeri:” Credo che il modulo potrebbe cambiare, anche se contano di più gli uomini, i calciatori. Rossettini sta recuperando la condizione. Ogni valutazione sarà fatta a ridosso del match. Oggi partiamo per Torino con 14 giocatori di movimento, quindi credo che ci sarà spazio per tutti”.

Leggi anche:  Fiorentina, Gattuso se ne va. E' una sconfitta di tutti
  •   
  •  
  •  
  •