Medico sociale della Lazio:”Spero si anticipino le gare”

Pubblicato il autore: Demetrio Segui

Medico sociale della Lazio

La Lazio ieri sera è uscita sconfitta, per 3 a 2, dal confronto del Gewiss Stadium contro l’Atalanta. La gara, in contemporanea con Roma-Sampdoria, si è disputata alle 21.45. Nel mondo biancoceleste hanno espresso contrarietà rispetto a questo orario inusuale di disputa delle partite. A farsi portavoce ci ha pensato il Dott.Pulcini, medico sociale della Lazio.

Medico sociale della Lazio:”Orario 21:45 è un disastro per la salute”

Il Medico sociale della Lazio è intervenuto a Radio Punto Nuovo, nel day-after della partita di Bergamo, esprimendo la sua opinione, dal punto di vista medico sugli orari delle partite soffermandosi, in particolar modo, sui posticipi delle 21:45. Queste le sue parole:”Giocare alle 21:45, dal punto di vista medico, è un autentico disastro per la salute, al di là di chi vince o perde. Con questi ritmi vanno incontro ad un esaurimento fisico. Più sono le ore che si perdono di recupero, maggiore sarà la sindrome che porta ad esaurimento fisico.” Dopo questa spiegazione derivante dagli studi condotti sul campo, il medico sociale della Lazio ha sviluppato il suo pensiero rivolgendosi all’assocalciatori e parlando del Presidente Lotito:”L’Assocalciatori ne prenda coscienza e trovi un accordo per giocare prima, anche alle 20:45. Lotito? Non voglio difenderlo, lo tratto con massimo rispetto. Conoscendolo profondamente, si cambierebbe idea sul suo conto. I nostri giocatori li abbiamo caricati per sabato, più c’è suspence, più siamo contenti.” Difficile prevedere se le parole del medico sociale della Lazio, il Dott. Pulcini, vengano ascoltate dagli organi competenti. E’ lecito pensare che la sua principale richiesta non venga accolta in tempo per intervenire sulla giornata numero 28 che, ironia della sorte, vedrà Immobile e compagni impegnati nuovamente alle 21:45, sabato 27, nella sfida interna contro la Fiorentina. Inzaghi e la squadra sperano di raccogliere bottino pieno per non perdere ulteriore terreno dalla Juventus capolista, portatasi a +4, dopo la sconfitta di ieri dei biancocelesti a Bergamo.

  •   
  •  
  •  
  •  
Leggi anche:  Cessione al Marsiglia di Milik, ad un passo dalla Lique 1
Tags: