Capello: “La Juventus ha cambiato Sarri. Gioca da sola”

Pubblicato il autore: Desiree Capozio Segui


Intervistato dal Corriere dello Sport, Fabio Capello ha dato un feedback generale sull’andamento del campionato post lockdown. Si sarebbe aspettato un po’ di più dall’Inter, che a detta sua, è l’unica reale avversaria della Juventus e solleva, almeno in parte Maurizio Sarri dalle critiche, che soprattutto nelle ultime ore gli stanno piovendo addosso.

«Come di consueto, penso. La Juve appena sente il pericolo accelera. La situazione in classifica dà un po’ di speranza alle altre, nulla di più. Sei punti di vantaggio per una squadra così sono tanti. Difficoltà? Probabilmente capita che sottovaluti gli avversari e si convinca di poter vincere le partite senza faticare. Del resto l’avversario in partenza doveva essere l’Inter, per gli investimenti effettuati, per l’allenatore scelto. E l’Inter sta venendo fuori adesso. La Lazio si è sciolta, il Milan non era competitivo, l’Atalanta sta andando oltre sé stessa e insomma anche quest’anno la Juve di fatica ne fa poca. Sostituire il tecnico viene naturale, anzi è l’allenatore che dopo anni non riesce a dare più quello che dovrebbe e gli stimoli vengono meno. Sarri voleva giocatore fatti per il suo calcio e là non li ha trovati. Ha dovuto studiare un assetto capace di valorizzare i singoli giocatori. Che poi è il lavoro dell’allenatore. Alla fine è stata la Juventus a cambiare lui. Per quanto riguarda l’Inter è il club più vicino alla Juve in termini di risorse economiche. Ripeto, io pensavo che avrebbe vinto già quest’anno»

  •   
  •  
  •  
  •  
Leggi anche:  Probabili formazioni Lazio-Sassuolo: le ultimissime