Caressa replica a Mihajlovic: “All’una meno venti abbiamo preferito parlare di Lautaro…”

Pubblicato il autore: Francesco Rossi Segui

Le dichiarazioni di Sinisa Mihajlović a Sky nel post-gara di Bologna-Sassuolo e che hanno coinvolto il giornalista Fabio Caressa e l’ex Inter, Beppe Bergomi, continuano a far discutere e animare i social. Mihajlovic tornò sul match precedente alla sfida con il Sassuolo, ovvero Inter-Bologna, gara vinta dai rossoblu per 2-1 a San Siro. L’allenatore serbo dei felsinei bacchettò Caressa e Bergomi per non aver parlato a dovere del Bologna e della vittoria ottenuta a Milano, dando spazio più che altro all’Inter, paragonando quel post-gara a Inter Channel. Mihajlović definì Caressaquel piccoletto li, marito di Benedetta Parodi”.

Caressa ha replicato all’allenatore del Bologna a Radio DeeJay, durante un siparietto con Zazzaroni. Il direttore de Il Corriere dello Sport ha esordito nei confronti di Caressa così:

Adesso tutti si aspettano che io ti dico piccolino, marito della Parodi, ma non lo faccio…”. 

Caressa ha così risposto con le seguenti parole: “Marito di Monica Gasparini, stai zitto. È una vita che dico a tutti che sono alto e biondo, ora mi hanno scoperto cacchio”. 

Poi arriva la domanda a Caressa del perché non abbia parlato del Bologna quella sera. Il giornalista in merito ha detto:

Leggi anche:  Dove vedere Udinese-Inter, streaming Serie A e diretta tv SKY o DAZN?

Allora, noi abbiamo parlato del Bologna per tutto il post partita e la gara si era giocata alle 17.15. All’una meno venti, con il casino sul rigore di Lautaro, che aveva scelto lui di tirare, l’argomento era quello. Lo abbiamo fatto a lungo su Skysport, non è vero, ne abbiamo parlato ma l’argomento era quello”. 

La questione relativa a sua moglie Benedetta Parodi

Tra un siparietto e l’altro con Zazzaroni e Marco Tardelli – anche lui intervenuto in trasmissione – Caressa ha voluto precisare una cosa a riguardo il tirare in ballo su moglie, Benedetta Parodi, da parte di varie persone in tv: “Unica cosa fastidiosa e lo voglio dire, ma non per me che non me ne frega proprio niente, è il concetto che avere una compagna di successo accanto sia disdicevole. Questa cosa per chi ha due figlie come me è una cosa nel 2020 un po’ grave“. 

  •   
  •  
  •  
  •