Caso Ribery, Commisso vuole ricucire ma i tifosi viola rispondono duramente al francese: “Firenze non è Medellín”

Pubblicato il autore: Francesco Rossi Segui

Fanno discutere le parole rilasciate da Franck Ribery a seguito della rapina che il calciatore francese ha subito a Firenze. La Nazione riporta la notizia riguardo una lunga chiamata tra il presidente Rocco Commisso e l’ala transalpina. Il massimo dirigente viola ha voluto tranquillizzare il calciatore e sembra che Ribery non voglia lasciare la Fiorentina.

Il post di ieri su Instagram era dunque uno sfogo soltanto ma ai tifosi della Viola, le dichiarazioni dell’ex Bayern Monaco non sono andate proprio giù. Lo testimonia il comunicato rilasciato dalla tifoseria della Fiorentina, visibilmente infastidita dalle parole dell’attaccante su Firenze. Ecco il comunicato:

“Caro Franck capiamo lo choc ma sciacquati la bocca prima di parlare di Firenze come se fosse Medellin. Ai ricchi rubano ovunque, ma hanno la fortuna di potersi permettere sistemi di allarme e vigilanze private. I poveri cristi, invece, vengono derubati anche loro ma devono fare come San Lorenzo che lo prese in tasca e fece silenzio“.

Una risposta secca e netta quella rilasciata dai tifosi al calciatore. In molti non pensano che le parole di Ribery siano del tutto genuine e che siano in realtà una scusa per la lasciare la Fiorentina a fine stagione. Le intenzioni erano proprio queste?

 

  •   
  •  
  •  
  •