Juventus, 3mila giorni da campione d’Italia! Festa con lo scudetto?

Pubblicato il autore: Alessandro Nidi

6 maggio 2012 – 23 luglio 2020. Sono trascorsi esattamente tremila giorni dal primo scudetto della Juventus dell’era post Calciopoli. Sì, avete letto bene. TREMILA. E, in questi tremila giorni, i bianconeri sono sempre stati campioni d’Italia. Un record assoluto, un qualcosa di (probabilmente) irripetibile e che, comunque, non si era mai visto prima a queste latitudini. Un primato avviato con Antonio Conte in panchina (oggi il leccese allena l’Inter) e proseguito poi con il quinquennio targato Massimiliano Allegri, arrivato tra lo scetticismo della piazza zebrata e capace di conquistare un titolo dietro l’altro, sfiorando addirittura in due occasioni la vittoria della Champions League. Ora, a proseguire questa tradizione dovrebbe essere/sarà Maurizio Sarri, il quale, in caso di successo alla Dacia Arena di Udine nella serata di oggi, conquisterà il primo titolo nazionale della sua carriera.

Leggi anche:  Champions League, probabili formazioni Juventus-Maccabi Haifa: la scelta su Di Maria

Juventus, scudetto in arrivo

Al di là della dovuta scaramanzia da parte dei tifosi della Juventus, ormai la vittoria del campionato appare una mera formalità. Cristiano Ronaldo e compagni, infatti, sono chiamati a conquistare 3 punti nelle prossime quattro gare e il primo match ball, come detto, giunge proprio alle 19.30 di oggi, contro quell’Udinese che suscita tanti bei ricordi nei cuori e nelle menti dei supporters della “Vecchia Signora” (leggasi, in tal senso, 5 maggio 2002). A proposito di CR7: lui per primo tiene molto alla conquista dello scudetto, alla quale intende contribuire anche questa sera a suon di reti, per inseguire i suoi numerosi obiettivi, ovvero classifica marcatori, Scarpa d’Oro e, non ultimo, il record di Felice Borel, che siglò 31 gol in una singola stagione di Serie A con indosso la casacca della Juventus (il portoghese è fermo a quota 30 in 30 partite disputate).

  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: