Lecce, Barak:” Ci mancano i tifosi, per questo dopo la Lazio siamo andati sotto la Nord”.

Pubblicato il autore: Mattia Ala Segui

Antonin Barak, centrocampista del Lecce, ha parlato questa mattina ai canali ufficiali del club salentino. Ecco cosa ha dichiarato:” Contro la Lazio abbiamo fatto una grandissima prestazione. Era una partita fondamentale per noi, lo sapevamo, da qui in poi ogni punto sarà determinante. Siamo stati concentrati per tutto il match, con la difesa che ha fatto un bel lavoro. Nel secondo tempo il nostro gioco non è stato come quello col Sassuolo, ma volevamo portare a casa i tre punti”. Il calciatore ceco prosegue:”Ogni partita è una finale, dopodomani c’è il Cagliari e noi se vogliamo salvarci dobbiamo pensarla in questo modo. Ogni giorno dobbiamo pensare a lavorare bene, poi il risultato viene o no, l’importante è dare tutto. Per come stiamo lavorando, le mie sensazioni sono positive.Abbiamo fatto tanti errori in passato, perdendo tanti punti, ma ora piano piano stiamo recuperando la condizione e il nostro modo di giocare propositivo. Merito anche del mister e del suo staff, loro preparano ogni partita in questo modo, con coraggio e fiducia. Personalmente sto molto bene. Non ho potuto giocare contro il Milan a causa di una botta, che non mi ha permesso di recuperare appieno con la Juve. Ora, però, sto bene e penso a dare il massimo. Anche perchè penso che ogni giocatore possa acquisire la miglior condizione giocando le partite più che allenandosi. I nostri avversari? Ritengo che oltre al Genoa, dovremo vedercela anche con Udinese, Torino, Fiorentina e Sampdoria, ma al di là di queste squadre, noi dobbiamo pensare solo a noi stessi, senza curarci dei risultati delle altre partite”. Barak conclude rivolgendo un pensiero ai tifosi, che non possono assistere alle partite a causa delle misure post pandemia:”Sono importanti per noi gli stimoli che ci danno i tifosi, il loro incitamento per questo club, noi calciatori sentiamo molto la loro vicinanza e dispiace che in queste gare non possano stare con noi. Dopo la gara con la Lazio siamo andati sotto la Nord per ringraziarli del loro affetto e sostegno. Le emozioni sono importanti in questo sport. La strada è lunga, non possiamo festeggiare ancora, mancano molte partite. Ma credo che la gara contro la Lazio, come ha detto mister Liverani, possa essere la scintilla che ci permetterà di dare il massimo partita dopo partita”.

  •   
  •  
  •  
  •  
Leggi anche:  SKY o DAZN? Dove vedere Genoa Cagliari in tv e in streaming, Serie A 19° giornata