Milan, Ibrahimovic:” Non credo che resterò al Milan. Non conosco Rangnick…”.

Pubblicato il autore: Mattia Ala Segui

Zlatan Ibrahimovic, attaccante del Milan, ha rilasciato un’intervista a Sportweek, nella quale rivela quello che sarà  il suo futuro,  probabilmente lontano da Milano e dal suo amato Milan. Vediamo alcune delle anticipazioni dell’intervista:” Ibra gioca per vincere qualcosa o sta a casa. Ibra non è un calciatore da Europa League ed il Milan non è un club da Europa League.  Se le cose stanno così è molto difficile che io rimanga. Rangnick? Non lo conosco….”. Il bomber svedese prosegue:” Mi hanno detto che smettere in America fosse troppo facile. Perciò sono tornato al Milan. Poi questo Covid ha fermato tutto, allora ho pensato: c’è qualcosa che vuole che io smetta…. Per fortuna, poi, abbiamo ricominciato. Si è messo di mezzo anche il polpaccio, ma due giorni mi sentivo pronto a tornare in gruppo. Ibra è così. Ma loro mi hanno frenato. Il confronto con Gazidis era necessario per me e per la squadra. Non era cattiveria la mia. Ma avevo bisogno di spiegazioni in merito al mio futuro e a quello del Milan. Questo Milan non è più il mio grande Milan. Ma dobbiamo fare tutto il possibile anche in questa situazione. Sino alla fine Ibra c’è. Sino alla fine ci pensa Ibra. Io devo esserci per forza altrimenti i tifosi li perdi”. Ibra conclude in merito al suo futuro:” Non so se può esserci un altro club dopo i rossoneri. Io non chiudo mai le porte. Ma vado in un posto dove comando, non dove le parole non contano nulla. Ho ancora troppa passione per quello che faccio”.

  •   
  •  
  •  
  •  
Leggi anche:  Amichevoli Juventus estate 2021: calendario, date e orari delle partite in programma