Mkhitaryan dopo Napoli Roma: “Problema di testa, non fisico”

Pubblicato il autore: Davide Roberti Segui


DICHIARAZIONI MKHITARYAN DOPO NAPOLI ROMA – La Roma è in crisi, ora possiamo dirlo. Tre sconfitte consecutive dopo il lockdown, contro il Napoli ieri e contro Milan e Udinese, certificano un grande stato di difficoltà dei giallorossi, che nella serata di ieri vedono come unico aspetto positivo il rientro di Zaniolo dopo quasi 200 giorni dall’infortunio. Ora, il Napoli è riuscito nell’aggancio, recuperando 14 punti nelle ultime 10 giornate ai capitolini, ed ha parlato Mkhitaryan dopo Napoli Roma per analizzare la situazione della squadra.

Mkhitaryan dopo Napoli Roma: “Stiamo calmi, destino nelle nostre mani”

Fonseca prova a tenere su il morale della squadra, dicendo che, giocando con questa intensità, arriveranno anche i punti. Però l’impressione è che la Roma sia in grande difficoltà, e se fino a qualche giorno fa si puntava ancora ad un possibile aggancio all’Atalanta, ora i bergamaschi distano 15 punti e sono ormai praticamente irraggiungibili. Ecco le parole di Mkhitaryan dopo Napoli Roma: “Penso che abbiamo giocato meglio rispetto alle scorse partite, è stata una sconfitta immeritata, ci abbiamo provato dando tutto. Dopo l’1-1 potevamo andare avanti, ma siamo stati poco concentrati sul gol di insigne. Comunque stiamo lavorando per finire al meglio questa stagione“.
Quando gli viene chiesto se il problema della Roma sia fisico o mentale, risponde così: “Penso che sia più un lavoro di testa, dobbiamo essere calmi, non andare fuori di testa e pensare che abbiamo perso tutto. Mancano molte partite, il destino è nelle nostre mani, ma abbiamo una grande squadra, se vinciamo la prima partita possiamo riprenderci. Dobbiamo aiutarci e tutto andrà bene, siamo una squadra vera. Senza testa non fai nulla in campo, devi essere forte mentalmente“.
Sulla propria condizione fisica, poi, ha detto: “Mi sento bene, da quando abbiamo ripreso ho giocato sempre, anche con alcune rotazioni. In una squadra non c’è bisogno solo di giocatori di esperienza, ma ci vuole un mix di giovani ed esperti. Servono giocatori intelligenti, forti fisicamente, il mister saprà dosare le scelte“.

  •   
  •  
  •  
  •  
Leggi anche:  Esonero Giampaolo, i nomi dei possibili sostituti
Tags: