Moggi: “Troppe critiche, ho pensato che la Juve fosse retrocessa”

Pubblicato il autore: Gaetano Masiello Segui


Luciano Moggi in un’intervista ha analizzato la sconfitta subita della Juventus dal Milan.
Dopo la sconfitta della Juventus per 4-2 contro il Milan nell’anticipo della 31.a giornata di Serie A, l’ex dirigente bianconero Luciano Moggi ha rilasciato un’intervista a Radio Bianconera in occasione della trasmissione radiofonica “Cose di Calcio” in cui Moggi ha parlato della sconfitta della Juventus contro i rossoneri.

Moggi spegne le critiche dopo la sconfitta della Juventus contro il Milan

Ecco il giudizio di Moggi sulla partita giocata dalla Juventus a San Siro. “Ho sentito troppe critiche leggendo i giornali e dopo aver guardato la classifica ho pensato che la Juve fosse retrocessa, invece siamo primi, qualcuno si sbaglia nel dare giudizi. Se la Juventus è prima in classifica ci sarà un motivo, ogni tanto può capitare una partita storta. La Juventus è scesa in campo tranquilla dopo che la Lazio ha perso contro il Lecce, per poi passare in vantaggio con Rabiot e trovare il 2-0 con Ronaldo e la Juve ha avuto quella tranquillità che nel calcio non ci vuole. Il problema per la Juventus non è stata la difesa ma l’attacco. Quando c’è Dybala c’è superiorità numerica e questa cosa contro il Milan è mancanta. Davanti ad un avversario pimpante, bisogna accettare anche le sconfitte”.

 

  •   
  •  
  •  
  •  
Leggi anche:  Esame farsa Suarez, Ziliani duro: "In un paese serio Paratici sarebbe squalificato a lungo e la Juventus sanzionata"