Mughini attacca: “Mai nominata la Juve di Moggi, scaraventata in B e derubata di due scudetti”

Pubblicato il autore: Gaetano Masiello Segui


Mughini si scaglia contro il sito di gossip e notizie.
Il mese di luglio, si sa, è il mese delle Celebrazioni per il Mondiale vinto dalla nostra Nazionale nel 2006. Infatti in questi giorni si celebrano sia la vittoria degli azzurri contro la Germania nella semifinale di Dortmund vinta dagli uomini di Marcello Lippi per 2-0 dopo i supplementari e il prossimo 9 luglio si celebrerà la 4.a Coppa del Mondo, vinta dall’Italia ai calci di rigore contro la Francia. Sull’argomento è intervenuto il giornalista e tifoso della Juventus, Giampiero Mughini, che in una lettera a Dagospia ha mostrato il suo rammarico e indignazione nei confronti di un noto sito di gossip e notizie.

La rabbia di Mughini contro il sito di gossip e notizie sulle celebrazioni per il Mondiale vinto dall’Italia nel 2006

Mughini si complimenta con il sito per aver ricordato la vittoria dell’Italia contro la Germania ma dall’altro lato puntualizza un particolare inosservato. “Hai fatto bene a dare importanza alla semifinale vinta dai nostri azzurri contro la Germania, favoritissima, con un sonante 2-0 per poi vincere la finale contro la Germania e diventare per la quarta volta Campione del Mondo. Però c’è un particolare che stride riguardo a quella partita memorabile. Infatti la Juventus non viene mai nominata, di quella squadra titolare contro la Germania cinque erano juventini più Marcello Lippi. Non è un particolare di poco conto, infatti la Juventus pochi giorni dopo quella vittoria fu scaraventata in B e derubata di due scudetti”.

Mughini focalizza l’attenzione sulla Juventus di Moggi. “Mi riferisco alla Juventus di Moggi, sto parlando di Lippi che alcuni avrebbero voluto che venisse scartato via dalla nazionale. Gli juventini erano Cannavaro, Zambrotta, Buffon, Camoranesi, Del Piero. Mentre li scrivo, li dedico a tutti quelli di cui tu pubblichi ogni tanto le invettive anti-Juve”.

  •   
  •  
  •  
  •  
Leggi anche:  La Juve ha messo Saul Niguez nel mirino