Pagliuca: “Juve non più invincibile. Inter? Senza lo scudetto ci sarebbe da mangiarsi le dita”

Pubblicato il autore: Gaetano Masiello Segui

Pagliuca esprime le proprie considerazioni in vista dell’infuocato finale di stagione. L’ex portiere di Inter e Bologna, Gianluca Pagliuca, è intervenuto in collegamento su Sky Sport e ha parlato proprio dell’Inter di Antonio Conte che clamorosamente è rientrata in corsa per lo scudetto anche se il tricolore per la società meneghina è complicato con la Juventus a +6 a cinque giornate dal termine del campionato di Serie A.

Pagliuca analizza il momento dell’Inter in questo finale di stagione

Pagliuca sulla corsa scudetto: “L’Inter è al secondo posto a -6 dalla Juventus, il cammino di Conte non è stato catastrofico. Non vincere lo scudetto per i punti persi sarebbe da mangiarsi le dita. La Juve non è più invincibile come gli scorsi anni, qualche goal in più lo prende ma lo scudetto lo può perdere soltanto lei”.

Il pensiero di Pagliuca su Eriksen: “Ha fatto benissimo in Premier, sta avendo difficoltà ad inserirsi ed è normale considerando che in Serie A le marcature sono più fisse. E’ un giocatore molto importante, pensavo si inserisse subito ma ha avuto problemi. Evidentemente non è l’Eriksen che si aspettava di avere Conte”.

Pagliuca chiude sul futuro di Handanovic e su Zaniolo: “Oltre Handanovic ci sono 2-3 bravi portieri, oltre Donnarumma cito Gollini, Silvestri e Meret. Zaniolo? E’ un ragazzo intelligente, alcune volte le tirate di orecchie possono fargli bene, è giovane e può avere la fretta di recuperare. Ma penso che la questione verrà risolta”.

  •   
  •  
  •  
  •  
Leggi anche:  Amichevoli Juventus estate 2021: calendario, date e orari delle partite in programma