Sarri preoccupato: “Facciamo fatica ad avere continuità sia fisica che mentale”

Pubblicato il autore: Francesco Rossi Segui

E’ un Maurizio Sarri scuro in volto quello che si presenta ai microfoni di Sky dopo il pareggio acciuffato dalla sua Juventus contro il Sassuolo, arrivato grazie a un gol di Alex Sandro. Il rocambolesco 3-3 del Mapei Stadium preoccupa il tecnico bianconero che ha ammesso la mancanza di continuità della sua squadra, sia a livello fisico che mentale. Ecco le sue dichiarazioni in merito al match contro i neroverdi di De Zerbi:


“Stiamo facendo fatica ad avere continuità, sia dal punto di vista fisico che dal punto di vista mentale. Alterniamo momenti buonissimi a momenti di passività nel corso delle partite, ma c’è da dire che stiamo incontrando squadre che stanno vivendo momenti di grande forma. Gli alti e bassi dal punto di vista mentale a gara in corso sono un nostro problema, risolvendolo saremmo sulla strada giusta. Chiellini? Sembrava stesse bene, ma ha chiesto il cambio dopo 20 minuti per un problema al polpaccio. Forse è stato prematuro buttarlo dentro già oggi, ma prima o poi dovevamo pur rimetterlo in campo”.

Leggi anche:  Serie A femminile, questo fine settimana si disputa l'undicesima giornata

Questione di mentalità secondo il tecnico della Juventus


Sarri
ha poi parlato della mentalità della sua squadra in questo momento, vero problema secondo l’allenatore della Juventus: “Dobbiamo essere mentalmente più costanti durante le partite, così da limitare i momenti di down. Questa squadra lascia la sensazione di avere un potenziale molto elevato, dobbiamo migliorare ordine e costanza. Se dopo il 2-0 cerchi il terzo gol è ovvio che tendi a scoprirti, concedendo spazio agli avversari. Scudetto? Le probabilità di vincerlo sono al 50%, dobbiamo fare nove punti nelle prossime tre gare, senza fare troppi calcoli”. 

  •   
  •  
  •  
  •