Serie A, Lazio: Inzaghi perde un big per 10-15 giorni e un altro è a rischio

Pubblicato il autore: Andrea Riva Segui

Certamente per la Lazio questa ripresa del campionato non è stato molto fortunata per quanto riguarda il capitolo infortuni e purtroppo la situazione si sta facendo sempre più complicata visto che nel match di sabato sera contro il Milan si è fatto male anche Correa che era stato schierato dal primo minuto dal mister Inzaghi a causa delle contemporanee assenza di Immobile e Caicedo, squalificati per un turno dal giudice sportivo.

Inzaghi, infortunio Correa

L’attaccante argentino che era uscito al 64′ contro i rossoneri, nella giornata di ieri è andato alla clinica Padeia per svolgere gli esami che purtroppo hanno evidenziato una lesione del legamento collaterale che lo terrà fuori almeno due settimane, facendogli saltare sicuramente le partite contro Lecce, Sassuolo e Udinese e se tutto andrà bene potrebbe tornare lunedì 20 luglio nel big match contro la Juventus all’Allianz Stadium, altrimenti nella gara successiva contro il Cagliari di giovedì 23.
Dunque altra tegola per Inzaghi che ricordiamo in questo momento ha fuori per infortunio Lulic, Marusic, Luiz Felipe e in più con Cataldi e Lucas Leiva che sabato sono tornati a mezzo servizio dai rispettivi infortuni, ma che in realtà non stanno ancora in buone condizioni.

Leggi anche:  Moggi: "La Juve non ha mai alterato i risultati, lo hanno fatto le altre squadre. L'Inter senza Conte..."

Ma le brutte notizie non finiscono qui perchè anche il serbo Milinkovic-Savic nella gara contro il Milan è dovuto uscire anzitempo: infatti dopo un tiro scagliato dai venti metri ha sentito pizzicare il polpaccio e ora è a rischio risentimento muscolare; nella mattinata di oggi il centrocampista farà gli esami strumentali, però per la trasferta di domani contro il Lecce dell’ex Fabio Liverani è a rischio perchè anche se non ci fosse niente, il tecnico biancoceleste difficilmente lo rischierà dal primo minuto visto i tanti impegni in queste ultime quattro settimane di campionato, tuttavia male che vada potrebbe partire dalla panchina.

Dunque anche per la gara di domani Inzaghi dovrà inventarsi la formazione, anche se almeno in attacco torneranno disponibili Immobile e Caicedo che dovranno cercare insieme a Luis Alberto di scardinare la difesa salentina che attualmente è la peggiore del campionato con 70 gol subiti in 30 partite.

  •   
  •  
  •  
  •