Atalanta, per Ilicic stagione finita: ora è in Slovenia

Pubblicato il autore: Giacomo Morandin Segui


Anche per la sfida con l’Inter Josip Ilicic non è stato convocato da Gasperini, e non lo sarà nemmeno per la sfida di Champions League contro il Paris Saint Germain: l’attaccante sloveno è tornato in patria dalla sua famiglia.

Cosa sta succedendo a Ilicic?

Per Ilicic stagione finita: il numero 72 dell’Atalanta è tornato in Slovenia dalla famiglia dopo che le mancate convocazioni avevano destato sospetto tra i tifosi e in società che le cose non andassero bene.
Questa volta il problema non sono gli infortuni o le difficoltà caratteriali più volte sottolineate anche da Gasperini, ma una ricaduta psicologica che ha portato Ilicic a richiedere alla società di tornare in patria per stare accanto ai suoi cari.
La spiegazione ufficiale da parte dell’Atalanta è un “ritardo di condizione fisica”, ma ovviamente il comunicato è stato fatto a tutela del ragazzo, il quale abbiamo visto in campo nelle ultime partite non aver alcun tipo di ritardo di condizione.
Nell’estate 2018 Ilicic aveva sofferto di un’infezione ai linfonodi del collo molto delicata, tanto che per un momento l’attaccante aveva addirittura pensato di smettere con il calcio.

Negli allenamenti post-lockdown si vocifera che Ilicic abbia subito psicologicamente ciò che è successo a Bergamo nel pieno della pandemia di Covid-19, e si sia ripresentato al campo molto dimagrito e con energie ridotte all’osso, poi prontamente rimesso in piedi dallo staff bergamasco.
Ieri la tifoseria ha espresso la sua vicinanza a Ilicic esponendo uno striscione fuori da Zingonia con scritto: “Mola mia Josip, Bergamo è con te!”.
Una perdita enorme per l’Atalanta prima di tutto come uomo che come giocatore, ma la sua assenza in Champions si farà sentire eccome: 5 gol in 7 partite di coppa ma anche l’enorme contributo alla squadra dovranno a questo punto ricadere sul Papu Gomez, capitano dal carisma indissolubile.
Siamo tutti vicini al ragazzo e gli auguriamo di riprendersi al più presto possibile, forza Josip!

  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: